Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

23 febbraio 13.01 Istituto Don Orione, dipendenti Faro 85 senza stipendio da ottobre. La Cisl Fp chiede le procedure di raffreddamento

Sono 50 i lavoratori della Cooperativa Faro 85 in prestano servizio presso l’Istituto Don Orione Centro Socio-Riabilitativo handicap gravi di Messina che non ricevono alcuna spettanza, tra stipendi e tredicesima, dallo scorso mese di ottobre. La vicenda è stata portata a conoscenza del Prefetto di Messina, Francesco Alecci, dal segretario generale della Cisl Funzione Pubblica messinese Calogero Emanuele che ha inviato una richiesta formale al rappresentante del Governo affinché possa intervenire nella vertenza.

“Ad aggravare la situazione – spiega Emanuele – contribuisce anche e soprattutto il mancato rinnovo, da ben 24 mesi, della convenzione tra i soggetti coinvolti, ovvero ASP, Comune, Cooperativa FARO 85 e Istituto Don Orione. Malgrado le rassicurazioni intervenute da più parti – continua il segretario della Funzione Pubblica Cisl – ancora oggi si registra un incomprensibile ritardo che compromette un servizio essenziale rivolto a fasce di utenza portatrici di handicap gravi e mette a rischio anche i posti lavoro”.

I lavoratori, al termine di un’assemblea convocata per analizzare la situazione, hanno deciso di continuare a garantire il servizio per senso di dovere nei confronti dei pazienti, ma hanno proclamato lo stato di agitazione. La Cisl Fp ha chiesto formalmente al Prefetto di attivare la procedura di raffreddamento attraverso l’istituzione di un tavolo di conciliazione preventiva con il Sindaco di Messina, il Commissario straordinario dell’ASP e i rappresentanti della Cooperativo Faro 85.