Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

22 settembre 07.30 Al via oggi a piazza Duomo l’Energy days

Da oggi al 25 settembre, piazza Duomo ospiterà “Energy Days”, evento di rilevanza nazionale che proporrà “eco road show”, mostre ed appuntamenti dedicati alle energie rinnovabili, al risparmio energetico ed alla bioedilizia, rivolti ad aziende, enti pubblici, scuole e cittadini interessati alle innovazioni tecnologiche. L’iniziativa che coinvolgerà le scuole di ogni ordine e grado, è stata presentata stamani dall’assessore alla pubblica istruzione, Salvatore Magazzù, e dal rappresentante dell’Associazione Nazionale No-Profit “Energy Days”, dott. Gabriele Gianluca. Nell’ambito del convegno che si terrà domani giovedì 22, alle ore 9,30, si svolgerà un incontro-dibattito con le scuole cittadine per far conoscere agli studenti il progetto “A scuola con energia”. Numerose le città italiane tra cui Messina, che ospiteranno gli Energy Days con oltre 900 aziende, 22 città italiane previste nel 2011 e 5 capitali europee entro il 2012. La particolarità ed il valore aggiunto sono, inoltre, quello di organizzare i saloni nelle principali piazze italiane e nei centri storici e non nei poli espositivi per soli addetti ai lavori, venendo così incontro ai cittadini con veri e propri “road show” che comprendono incontri con le scuole, meeting, momenti di intrattenimento collegati alle tradizioni popolari. La crescita del costo del petrolio, le problematiche di approvvigionamento del gas, l’innalzamento della temperatura del globo terrestre, l’aumento dell’inquinamento da CO2, hanno portato ad impegni assunti dalla Comunità Internazionale a seguito del protocollo di Kyoto. (Ne sono dirette conseguenze le direttive 2001-7-CE , 2002 – 91-CE , 2004-8-CE). La campagna Sustainable Energy Europe 2005-2008, promossa dalla Comunità Europea, incentra l’attenzione sulle fonti energetiche rinnovabili e sull’efficienza energetica, allo scopo di rendere eco-compatibili la produzione e l’utilizzo dell’energia. La fonte principale dell’inquinamento ambientale oggi è dovuta per lo più alla costruzione delle nostre case nelle nostre città ed è pertanto qui che bisogna intervenire per applicare al più presto le regole della certificazione energetica agli edifici. Operare in edilizia attraverso azioni ecosostenibili significa rispettare ciò’ che non appartiene solo a noi ma a tutti, ai nostri figli, che vorremo ereditassero non solo i frutti del benessere tecnologico ma anche un ambiente sano. Le nostre case sono organismi vivi che interagiscono con l’ambiente ed i suoi abitanti, e sono il nostro contenitore nella maggior parte della nostra vita. Conoscere i materiali biologici, le tecnologie costruttive tradizionali, riappropriarsi di concetti e tematiche che ci appartengono non può’ che consentire, al di là del benessere dell’individuo, il ripristino e la conservazione dell’equilibrio millenario tra uomo e ambiente. La costruzione di edifici applicando la bioedilizia deve tener conto di molti fattori: la luce naturale, la ventilazione, l’irraggiamento solare, i processi termici, l’ambiente e il clima esterno in cui si collocano i fabbricati. La scelta dei materiali e della produzione di energie rinnovabili inoltre deve essere fatta in funzione delle caratteristiche paesaggistiche del luogo. Bisogna evitare possibilità di controllo delle risorse che vanno contro la semplice filosofia; ognuno deve provvedere a prodursi l’energia che consuma, per risolvere la problematica della mancanza di risorse energetiche e la possibilità di conflitti politico-sociali.