Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

22 marzo 11.36 Vertenza Triscele, l’azienda mette in mobilità i dipendenti

Terzo giorno di protesta dei 41 dipendenti della Triscele, ma l’azienda comunica l’avvio delle procedure di mobilità allo scadere della Cassa integrazione. I lavoratori saranno licenziati dall’ 1 giugno.
La notizia è arrivata durante la manifestazione. Domani è previsto un incontro inPrefettura,  ma a casa dei 42 lavoratori sono stati recapitate le lettere di avvio della procedura di mobilità a partire dalla data di scadenza della Cassa integrazione. “Con la notifica di questo provvedimento -spiegano i segretari generali di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil di Messina- dall’1 giugno, alla fine della Cassa integrazione,  i lavoratori  saranno licenziati. Ira dei lavoratori che si sentono traditi da quella proprietà che li aveva salvati  appena 4 anni fa, al tempo del subentro all’Heineken e anche da parte dei sindacati. Denunciamo il mancato rispetto dell’accordo sottoscritto appena 3 giorni fa presso l’Ufficio provinciale del lavoro nel quale le parti si impegnavano a rimandare qualunque decisione all’incontro successivo, già fissato per il 16 aprile. Una grave forzatura da parte dell’azienda che così facendo ha però scoperto le proprie carte- commentano ancora i responsabili sindacali Mastroeni, Cipriano e Orlando. A questo punto è evidente come l’obiettivo vero dei Faranda non sia mai stato la riallocazione dello stabilimento in altra area ma semplicemente la chiusura di quello di via Bonino per inseguire il progetto di speculazione”.
Incertezza ora sugli sviluppi della vicenda a meno di 24 ore dall’incontro già fissato dal Prefetto Alecci per domani.