Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

22 giugno 10.49 Pulizia spiagge, il bilancio della prima fase degli interventi

Al termine della prima fase della programmazione di interventi per la pulizia delle spiagge, il sindaco Giuseppe Buzzanca, con il commissario dell’ATO 3 Antonio Ruggeri, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta stamani, a palazzo Zanca, hanno tracciato il bilancio dei lavori eseguiti. Gli interventi erano stati aggiudicati alla ditta Gestam di Villafranca Tirrena (ME), per un importo contrattuale di euro 24.700,88, oltre IVA (su un importo a base d’asta di euro 39.753,60). Il servizio, avviato dal mese di maggio dalla spiaggia di Capo Peloro, ha interessato tutte le spiagge della riviera nord e sud della città con la pulizia massiva e l’ausilio di mezzi meccanici, per l’eliminazione dei rifiuti accumulatisi durante il periodo invernale per le forti mareggiate. “Occorre la collaborazione della cittadinanza perchè il mantenimento del decoro che è stato dato alle spiagge dovrà essere impegno di tutti” – ha evidenziato il sindaco Buzzanca – sottolineando l’impegno dell’Amministazione comunale che ha anticipato la campagna di pulizia dell’Ato3 per preparare i litorali per l’estate. Prevista poi l’installazione di 240 postazioni porta rifiuti (mini isole ecologiche), segnalate da un’asta con bandiera e fornite di un contenitore carrellato da 240 litri per RSU e di trespoli con tre bidoni per la raccolta differenziata e per quella indifferenziata. Per rendere le spiagge costantemente fruibili alla cittadinanza è stato inoltre programmato un servizio dall’1 luglio al 31 agosto, per il mantenimento delle condizioni igienico sanitarie ottimali. Per tutta la durata del servizio manutentivo, che comprende la raccolta, il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti conferiti negli appositi contenitori e di quelli presenti nei tratti di spiaggia interessati dagli interventi, saranno impegnate 24 unità di personale, con un costo, a base d’asta, di euro 98.770,45 oltre IVA. Sono stati, infine, invitati i gestori dei lidi e delle aree limitrofe a mantenere pulite le zone di loro pertinenza così come previsto dal DDG dell’Assessorato Territorio ed Ambiente.