Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

22 gennaio 11.32 Marcia Unità d’Italia, la maratona in Sicilia è iniziata da Messina

La Marcia dell’Unità d’Italia ed il suo protagonista Michele Maddalena, hanno fatto tappa a Messina. Il sindaco della città Giuseppe Buzzanca, ieri aveva ricevuto a palazzo Zanca, al suo arrivo, il maratoneta firmando il messaggio di Unità, nella ricorrenza del 150esimo anniversario della sua proclamazione, e che sarà sottoscritto anche da tutti i presidenti delle venti regioni italiane e consegnato al Presidente della Repubblica, il 17 Marzo, a Torino, ove si riunì il primo Parlamento Italiano. Stamani nel salone delle Bandiere di palazzo Zanca, Michele Maddalena è stato salutato da Vincenzo Randazzo, presidente provinciale dell’Istituto del Nastro Azzurro, l’associazione dei decorati con medaglia al valore militare che, nella ricorrenza del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, ha promosso la Marcia.

E’ intervenuto l’assessore alle politiche del lavoro, Melino Capone che ha portato il saluto dell’Amministrazione comunale ringraziando per la partecipazione il viceprefetto vicario Maria Rosaria Laganà ed i rappresentanti civili e militari e gli studenti del VeronaTrento, del Galatti del Maurolico e del Boer.

L’assessore Capone, il presidente Randazzo con il maratoneta insieme a due ragazzi interpreti delle nuove generazioni, a cui affidare

il messaggio di Unità e Italianità, hanno deposto una corona d’alloro al Monumento ai Caduti a piazza Unione Europea.

Dalla piazza, Michele Maddalena, ha poi iniziato la sua maratona in Sicilia, percorrendo via Garibaldi, via Palermo e la S.S. 113, scortato da una pattuglia a cavallo del Corpo Forestale e da due motociclisti della Polizia municipale, e raggiungendo Gesso, ove ha sostato al monumento ai Caduti, e da dove ha poi proseguito per Villafranca Tirrena.

La provincia di Messina oltre al capoluogo peloritano, ed a Villafranca, sarà protagonista nei comuni di Rometta Marea, Spadafora, Torregrotta, Monforte Marina, Giammoro, Merì, Barcellona Pozzo di Gotto, Falcone, Patti, Gioiosa Marea, Brolo, Rocca di Caprileone, Sant’Agata Militello, Torrenova, Acquedolci, Marina di Caronia e Santo Stefano di Camastra. Maddalena, pensionato, al termine della marcia in solitario, avrà percorso 4.215 chilometri, suddivisi in 112 tappe giornaliere, della lunghezza media di circa 38 chilometri, con un giorno di riposo ogni dieci tappe.

La manifestazione, patrocinata dalla Presidenza della Repubblica, è partita da Trieste lo scorso 3 novembre e, dopo un percorso lungo tutta la Penisola, raggiungerà Torino il 17 marzo, 150° anniversario della proclamazione dello Stato Unitario.