22 febbraio 13.25 Tironici formazione, convenzione tra Università e Procura

Gli studenti ed i laureati (da non più di 18 mesi dal conseguimento del titolo) dell’Università di Messina, grazie ad una convenzione siglata oggi dal Rettore, prof. Francesco Tomasello e dal Procuratore Generale S.E. dott. Antonio Franco Cassata, potranno svolgere tirocini di formazione e di orientamento alla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Messina.
Si tratta di un’utile esperienza formativa, che consentirà di conoscere direttamente il mondo del lavoro e di sviluppare le conoscenze acquisite nell’ambito del percorso formativo universitario.
Durante lo svolgimento del tirocinio l’attività di formazione e di orientamento sarà seguita e verificata da un tutor designato dall’Università e da un responsabile indicato dalla Procura, previa predisposizione di un apposito progetto formativo.
La durata del tirocinio non potrà eccedere i 12 mesi (24

per i soggetti diversamente abili); presso il luogo di svolgimento del tirocinio verrà tenuto un registro firme che il tirocinante dovrà firmare all’entrata e all’uscita per attestare la propria presenza.
La convenzione prevede anche la partecipazione del tirocinante ad attività della Procura fuori sede e l’obbligo della riservatezza per quanto attiene dati, informazioni o conoscenze in merito a processi produttivi e prodotti acquisiti durante lo svolgimento del tirocinio.
Allo scopo di agevolare l’inserimento nell’ambito lavorativo e professionale dei propri studenti e laureati, l’Università di Messina potrà effettuare comunicazioni di dati a enti privati, dietro richieste documentate.
Alla fine del periodo di stage, la Procura rilascerà al tirocinante una dichiarazione di avvenuto stage attestante la frequenza, che potrà essere fatta valere ai sensi di legge.
La durata della convenzione è fissata in tre anni, rinnovabili per altri due.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *