22 febbraio 13.14 Ente Porto, anche il Comune esce fuori dall’assetto societario

“Il Comune di Messina uscirà dall’Ente autonomo portuale”. La decisione, che sarà formalizzata nei prossimi giorni con un provvedimento dell’Amministrazione comunale, è stata annunciata dal sindaco di Messina, on. Giuseppe Buzzanca, il quale ha ribadito che “la città non può continuare a subire decisioni “ping pong” o scelte che, con vario o diverso orientamento, provengono dal Presidente della Regione, on. Raffaele Lombardo, e che nel tempo sono state elaborate per la zona falcata. Un progetto di sviluppo della città – ha detto Buzzanca – non può prescindere da tali aree di importanza strategica per Messina anche per i riflessi sul piano regolatore del porto. Non decisioni possono infatti determinare poi, danni anche irreparabili ad un tessuto urbano con forte vocazione turistica. L’ipotesi del porto Franco non è certo una strategia economica che l’Amministrazione rifiuta, ma occorre trovare spazi e territori che siano adeguati e consoni ad una globalizzazione che ormai porta a valutare le decisioni che risalgono ad oltre 60 anni fa, al rango di archeologia. Messina la città e la sua provincia devono guardare ad ogni possibile programmazione di riqualificazione e sviluppo di un’area strategica per il rilancio economico territoriale. E’ ormai tempo di superare la fase del dibattito ed andare a quella delle decisioni per evitare di penalizzare ancora la città di Messina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *