Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

22 agosto 17.01 Taormina Arte, domani sera in scena “Jazzirat El Ahlam”

Domani alle 21.30, al Parco “Giovanni Colonna Duca di Cesarò”, andrà in scena lo spettacolo: “Jazzirat El Ahlam” di Sabah Benziadi, nell’ambito del progetto “Mondi teatrali” voluto da Simona Celi nell’ambito del cartellone Teatro di Taormina Arte. “Jazzirat El Ahlam” è una rappresentazione coreografica-multimediale sulle rivoluzioni dei popoli del mondo arabo. Si tratta di una coinvolgente pièce con testi tratti dai versi del poeta siracusano del 1056, Ibn Hamdis, che trae lo spunto dalla riscoperta delle radici arabe dell’anima siciliana. “Jazzirat El Ahlam” si articolerà attraverso la sovrapposizione di più linguaggi espressivi. Sullo sfondo di una scenografia costruita con l’uso di proiezioni video digitali, di immagini mirate ad evocare luoghi ed atmosfere della Sicilia araba e di una colonna sonora in parte eseguita con danze sperimentali e in parte da materiali sonori pre-digitalizzati, le danze sperimentali elaborate da Sabah Benziadi e il suo corpo di ballo “El Kahina” fluiranno in scena suscitando le suggestioni evocative dell’immaginario arabo-siculo.

Ormai da diversi anni, l’algerina Sabah Benziadi, danzatrice, scenografa e maestra di danza orientale, ha scelto la Sicilia come suo luogo di residenza. E’ in Sicilia che l’artista raccoglie rinnovate ispirazioni per esprimere passi, movenze e disegni coreografici che continuano però a iscriversi nell’antichissima tradizione della danza araba. Una danza, la cui tecnica affonda le radici nella cultura araba antica di secoli, fa riscoprire nel suo riflettersi nel paesaggio della Sicilia quel rapporto antico tra l’Isola e la cultura araba che oggi risiede non solo nelle splendide tracce lasciateci da un popolo che mille anni fa aveva reso straordinaria la nostra regione, ma anche, forse, nell’animo profondo della gente, degli abitanti di una terra che per questo può farsi ponte, legame tra le diverse culture del Mediterraneo, portatrice quindi di un messaggio di pace.

L’incontro tra le idee e i popoli è quindi il filo conduttore di questi “Mondi teatrali” che Taormina Arte dedica quest’anno  al teatro Algerino. “Jazzirat el Ahlam” che Sabah Benzia presenta  in anteprima a Taormina, aprirà successivamente quattro festival internazionali: quello del teatro Timgad in Algeria, di Casablanca, Marrakech e il Festival Internazionale di Amman.

Esso, come già detto,  trae spunto dagli scenari politici incandescenti che stanno caratterizzando i paesi del Nord Africa e nasce dall’esigenza di un momento di riflessione per analizzare ed approfondire gli stravolgimenti riguardanti parte del mondo islamico, che attualmente coinvolgono non solo il Mediterraneo, ma l’Europa intera. Lo spettacolo si articolerà attraverso la sovrapposizione di più linguaggi espressivi ed in particolare attraverso la danza, la cui tecnica affonda le radici nell’antica cultura araba, un patrimonio che attualmente si riflette attraverso molteplici forme nel paesaggio siciliano. 

Prossimo appuntamento di Taoarte teatro, il 25 agosto alla Villa Comunale, alle 21,30, “Amleto” proposto dalla Compagnia Teatro del Carretto. Adattamento e regia di Maria Grazia Cipriani.