Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

21 settembre 11.30 Partecipate, i confederati chiedono incontro con il Commissario straordinario

Atm, Messinambiente, Servizi sociali, Precari e, su tutto, il disastroso stato delle Casse comunali. Sono questi i temi pressanti sui quali i tre segretari generali di Cgil Cisl e Uil Messina, Lillo Oceano, Tonino Genovese e Costantino Amato, hanno chiesto al Commissario straordinario del Comune, Luigi Croce, un incontro urgente.

I tre dirigenti sindacali, che all’atto della nomina di Croce a Commissario avevano  espresso soddisfazione per l’alto profilo del Commissario individuato, sollecitano ora l’avvio di una collaborazione “al fine di affrontare la gravissima situazione socio-economica in cui versa la nostra città”.

Cgil Cisl e Uil non esprimono preoccupazione solo per i casi scottanti e pure urgenti che Croce troverà sulla scrivania, dall’Atm che le cronache consegnano ormai al collasso, alla Messinambiente coll’incombente rischio di un’emergenza rifiuti, ma anche per il fronte occupazionale. “In questo momento – scrivono infatti Oceano, Genovese e Amato – sono migliaia i lavoratori che versano in una condizione di estrema necessità a cui bisogna cercare di dare risposte”.

Dal pagamento degli stipendi al futuro delle partecipate, tutto si intreccia con il disastroso stato delle Casse comunali afflitte da una pesante e intollerabile evasione fiscale e tariffaria, e con la preoccupazione da parte dei sindacalisti, di un possibile aumento generalizzato delle tariffe e aliquote fiscali.

Obiettivo dichiarato dei tre dirigenti sindacali è scongiurare l’approdo alla dichiarazione di dissesto con tutte le conseguenze, pesanti, che porterebbe con sé. “L’amore che Lei ha dimostrato per la nostra città e la conoscenza dei problemi sono certamente il presupposto fondamentale e condivisibile per affrontare tutte le questioni aperte ad iniziare dalle drammatiche condizioni in cui versa tutto il mondo del lavoro”, concludono i tre dirigenti sindacali.