Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

21 novembre 13.46 Nubifragio 9 novembre, la Giunta ha chiesto lo stato di calamità naturale

La Giunta municipale, presieduta dal sindaco on. Giuseppe Buzzanca, ha deliberato la richiesta di dichiarazione di stato di calamità naturale rivolto sia alle autorità nazionali che regionali per i danni causati dalle diffuse e intense precipitazioni atmosferiche abbattutesi il nove novembre scorso nel territorio messinese. Le avversità atmosferiche di quel giorno hanno infatti determinato ingenti danni al territorio e al tessuto sociale nonché situazioni di pericolo per la pubblica e privata incolumità. In particolare sono stati indicati numerosi interventi di ripristino viabilità e risagomatura dell’alveo di torrenti facendo ricorso alle risorse finanziaria dell’Ente Comune. Tra questi l’intervento per la sistemazione idraulica in vari tratti del torrente San Filippo (3.250.000 euro); nella strada San Giovannello San Filippo Superiore (380.000 euro); nella strada in prossimità dell’abitato di San Filippo Superiore (950.000 euro); sezione idrauliche nel torrente San Filippo (1.400.000 euro); torrente Bordonaro (3.470.000 euro); tratto a monte del centro abitato di Camaro (650.000 euro); via Fiumarella a San Filippo Superiore (405.000 mila ); e vari interventi di ripristino della funzionalità stradale a San Giovannello, Camaro, Cumia San Filippo Superiore e Inferiore per oltre 330.000 euro.