Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

21 maggio 12.21 Vertenza Triscele, Oceano (CGIL): “Difendere produzione e saperi del nostro territorio per difendere il lavoro e il futuro”

Iniziativa per la Triscele. Il segretario generale della Cgil Lillo Oceano: “Vertenza simbolo. Difendere produzione e saperi del nostro territorio per difendere il lavoro e il futuro”. 

“Vertenza simbolo, come altre in questo territorio. Se dovesse definitivamente cessare la produzione di birra, non perderemmo soltanto i 42 posti di lavoro, ma anche una abilità, un saper fare. Chiediamo alle istituzioni di realizzare le condizioni perché possa riprendere l’attività produttiva anche prima che l’azienda riesca a concludere l’operazione immobiliare sul sito precedentemente destinato alla produzione della birra”. Così Lillo Oceano, segretario generale della Cgil di Messina, nel corso dell’iniziativa organizzata da Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil sul futuro della Triscele, l’ex Birra Messina e storica azienda della città. “Ripartire prima significa individuare un’area idonea da assegnare sin da subito all’azienda; promuovere una rete, anche con gli istituti di credito per consentire una immediata ripartenza, anche nelle more del completamento delle procedure relative all’area lottizzata di via Bonino; promuovere i saperi e le abilità della produzione e della trasformazione agroalimentare che è settore vocato e strategico da saper integrare con circuiti turistici, archeologici e culturali. Senza una attività intelligente di promozione e di integrazione delle reti produttive -conclude Oceano- si rischia di consegnare questo territorio alla desertificazione produttiva. E ciò vale per la Triscele, il settore della cantieristica,pesante e da diporto, per il tessile, la ceramica. Gli enti locali, provincia, comune e regione, devono occuparsi e farsi carico di questa esigenza facendo rete con imprenditori, istituti di credito, università. Solo così si può pensare di dare un futuro al nostro territorio”.