Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

21 giugno 07.30 Domani inaugurazione dell’opera “La fenice rinasce più gloriosa”

Nell’area della piazza della Memoria, lungo la Cortina del Porto, domani alle ore 19, il sindaco on. Giuseppe Buzzanca, inaugurerà l’opera d’arte “La Fenice rinasce più gloriosa”. Sono stati completati dall’assessore allo sviluppo economico, Gianfranco Scoglio, gli adempimenti procedurali connessi alla consegna dell’opera realizzata nell’ambito del Programma Integrato Strategico Sistemi Commerciali. L’inaugurazione della Fenice, l’opera aggiudicata al team di designer Arturo Vittori e Andreas Vogler di Architecture and Vision, avviene dopo il collaudo ottenuto dai tecnici comunali e dalla commissione giudicatrice nominata per l’intervento artistico che contribuirà a definire e distinguere l’immagine complessiva dello spazio, attraverso una sua caratterizzazione tridimensionale, innescando un processo di identificazione nella memoria collettiva della città. La Fenice, o Phoenix è una suggestiva interpretazione artistica del simbolo mitologico, che per diverse culture è sempre stata caratterizzata come un uccello che muore in un incendio per sua volontà, solo per risorgere dalle ceneri. L’Opera, poggi su una pavimentazione a caleidoscopio in pietra lavica e dorata di Mistretta, con elementi trasparenti, in una visione metaforica del passato. Completate invece le sedute laterali, rivestite in pietra bianca di Mirto ed i muretti laterali esterni rivestiti in pietra lavica. L’illuminazione della piazza, che già fruisce di una certa quantità di luce proveniente dagli impianti di via Garibaldi e via V. Emanuele, è con corpi illuminanti bassi, posizionati al di sotto dei sedili, e proiettanti sul piano pavimentato in maniera diffusa. I due architetti che recentemente, a Monaco di Baviera, hanno presentato MercuryHouseOne, un modulo spazio abitativo mobile che unisce la tecnologia all’ecologia, dal 2003 sono impegnati nello sviluppo di progetti innovativi e nel trasferimento tecnologico fra ambiti diversi, per applicazioni aerospaziali e terrestri. Nel 2006 il loro prototipo della tenda per ambienti estremi DesertSeal (2004) è stato inserito nella collezione permanente del Museum of Modern Art, New York e nel 2007 un modello della stazione gonfiabile MoonBaseTwo (2007) – ideata per l’esplorazione della Luna – è stato incluso nella collezione del Museum of Science and Industry di Chicago, mentre MarsCruiserOne (2007), il veicolo-laboratorio pressurizzato per l’esplorazione di Marte, è stato esposto al Centre Georges Pompidou di Parigi, durante la mostra Airs de Paris.