23 gennaio 11.30 Intitolazione strada a padre Ruggeri, oggi la cerimonia

Oggi pomeriggio alle 17 sarà scoperta la targa toponomastica di intitolazione a padre Letterio Ruggeri (1909-1993), della strada a Camaro superiore, che da piazza Fazio raggiunge l’ingresso del complesso Mito.

Figura eminente del clero messinese che seppe coniugare al suo ministero azione e meditazione, padre Ruggeri, fu parroco a Camaro Superiore dal 30 luglio 1939 sino al 21 gennaio del 1993, giorno della sua morte. Alla cerimonia interverranno il sindaco, on. Giuseppe Buzzanca; l’arcivescovo, Calogero La Piana e l’assessore alla toponomastica, Carmelo Santalco. Subito dopo la cerimonia, alle ore 18, nella parrocchia S. Maria Incoronata, l’arcivescovo La Piana ed il parroco, Antonio Cento, celebreranno la Santa Messa in occasione della Chiusura della Porta Santa Jacopea.

Le tre targhe che verranno collocate lungo il viale sono state realizzate dal Liceo artistico regionale Ciro Michele Esposito, di Santo Stefano di Camastra col quale il Comune di Messina ha in fase di perfezionamento una

convenzione per la creazione, di targhe toponomastiche, realizzate in pietra lavica ceramizzata dagli stessi laboratori del Liceo e che saranno collocate esclusivamente nei villaggi cittadini.

In rappresentanza dell’istituto scolastico interverranno alla cerimonia il dirigente, prof. Antonio Cesareo ed il docente della progettazione arte della ceramica, prof. Domenico Boscia. Padre Ruggeri era nato a Palermo, sesto di nove figli, il 10 gennaio 1909, ove si erano trasferiti dopo l’esodo messinese per il terremoto, i genitori Giuseppe e Maria Gia­cobbe.

I primi anni della sua vita li trascorse a Divieto di Villafranca, luogo originario della famiglia; e dopo le elementari entrò nel semi­nario di Messina ove fu luce di intelligenza e di umiltà, modello per i più giovani e sprone per i compagni. Il 19 marzo 1939 è sacerdote e come prima sede gli fu assegnata la parrocchia di Gesso. Dal 30 luglio del 1939 raggiungerà defi­nitivamente la parrocchia di Camaro Superiore, il più vicino casale fuori il centro urbano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *