Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

21 febbraio 13.17 Rimontate le aste portabandiera a Palazzo Zanca

Sono state rimontate tre delle cinque aste portabandiera, poste sul fronte principale di Palazzo Zanca, sottoposte ad interventi manutentivi, sostituendo i puntali con la formaggetta in ottone nel terminale dell’asta di bandiera. Gli interventi interesseranno ora anche le rimanenti due aste che saranno smontate e sottoposte a restauro.

Dagli originali due pennoni, il Municipio si è arricchito nel 1998 di una terza asta, dopo la legge 22 del febbraio 1988 che dettò norme sull’uso della bandiera della Repubblica italiana e di quella dell’Unione europea, prevedendo di esporre negli edifici pubblici con il tricolore italiano, la bandiera dell’Unione europea.

La legge regionale n. 1 del 2000 previde successivamente l’adozione della bandiera della Regione siciliana, drappo rettangolare, suddiviso diagonalmente, dai colori rosso aranciato e giallo, con al centro la Triscele color carnato con il gorgoneion e le spighe. A queste bandiere va affiancato il vessillo del Comune di Messina, con i colori giallo rosso del Gonfalone messinese riconosciuto dalla Consulta Araldica.

Dall’anno 2000 sono infine cinque i pennoni che si alzano sul prospetto principale di palazzo Zanca, essendo stata montata, il

24 novembre del 2000, la quinta asta centrale per issare lo stendardo del Capo dello Stato, in occasione della visita del Presidente Ciampi. Solo in tre occasioni altre bandiere sono state issate nel civico edificio, come è ricordato nel volume Palazzo Zanca, edizioni Città & territorio 2005.

La prima prima risale al 1943, quando alle 10,15 del 17 agosto le truppe americane giunsero a Messina a conclusione dell’operazione Husky. Il generale George Patton, comandante l’Ottava armata Usa, seguito dal maggior generale Lucian K. Truscott, comandante generale la Terza divisione, anticipando le truppe del generale Montgomery, a palazzo Zanca prese atto della conquista della città ed in quella occasione la bandiera degli Stati Uniti fu alzata sul Municipio.

Nell’ottobre del 1978 fu la bandiera dell’allora Urss che sventolò di fronte al caccia Rschitelnyi, ormeggiato in porto, per la scopertura della lapide che ricordò gli aiuti dei marinai russi a Messina terremotata. L’11 settembre del 2002, nel primo anniversario dell’attentato alle torri di Manhattan, la bandiera dello Stato di New York sventolò sul pennone centrale di palazzo Zanca.

Era stata donata alla città il 26 agosto del 2001 dal sen. Kenneth La Valle, in visita a Messina con altri due parlamentari di New York, l’on. Patricia Acampora e l’on. Thomas Di Napoli.