20 aprile 14.01 Offerta formativa 2011, 70 milioni in meno rispetto all’anno scorso

Con la stipula dell’accordo quadro per la ‘Buona Formazione’, in perfetta armonia con le Linee guida del protocollo d’intesa del 29 settembre 2009 tra il presidente della Regione siciliana e i sindacati, e della delibera di giunta n. 350 del 04/10/2010, l’assessore regionale per l’Istruzione e la Formazione professionale, Mario Centorrino, assieme alle organizzazioni sindacali e alle associazioni datoriali, intende dare impulso al riordino del settore della Formazione.

“E’ anche per questo che l’accordo prevede il blocco delle assunzioni di personale a tempo indeterminato – ha detto Centorrino – in un sistema obsoleto e sovradimensionato rispetto al reale fabbisogno di formazione, incidendo sulla qualita’ dei percorsi e sulla necessita’ di mercato, per le figure da formare”.

Oltre al contenimento della spesa, si sono attivate tutte le garanzie necessarie per normalizzare le crescenti preoccupazioni degli operatori.

L’assessorato ha predisposto: – Piano Regionale dell’Offerta Formativa 2011 con l’impiego di 194 milioni di Euro (circa 70 milioni di Euro in meno rispetto all’anno 2010);

– Piano triennale per la Formazione Professionale coofinanziato al Bilancio Regionale con solo 100 milioni di Euro per anno formativo;

– Introduzione del parametro unico (pietra

miliare del sistema) per evitare le sperequazioni tra gli Enti di Formazione, un’ora di formazione costera’ sempre lo stesso importo a tutti; – Gli Enti che avevano un parametro piu’ alto potranno mettere in ‘disponibilita’ il personale in esubero, comunicandolo ai Servizi degli uffici Provinciali del Lavoro. Gli Enti che avevano il parametro piu’ basso, assumeranno per obbligo, cosi’ come previsto dall’emendamento presentato dal Governo in finanziaria 2011, attingendo all’albo unico ad esaurimento, sostanzialmente dagli esuberi comunicati ai Servizi degli Uffici Provinciali del Lavoro;

– Estensione temporale del Fondo di Garanzia al 31/12/2008 – inserito nel maxi emendamento alla finanziaria del Governo; – Interpretazione autentica dell’art. 6 della Legge Regionale 24/76 – inserito nel maxi emendamento alla finanziaria del Governo; – Implementazione del Fondo di Garanzia – inserito nel Bilancio della Regione Siciliana 2011 – maxi emendamento; – Costituzione del Fondo di incentivazione alla fuoriuscita del personale della Formazione. Emendamento del Governo e della maggioranza.

“Nessun paradosso – ha concluso Centorrino – come paventato da taluni non informati o cassandre di sfaceli o di macelleria sociale. Occorre solo serenita’, normalita’ e fattiva collaborazione per dare impulso e forza all’intero mondo della formazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *