2 febbraio 13.03 Amministrative Patti, la lista Consumatori punta su Nicola Calabria

In vista delle elezioni amministrative per l’elezione del sindaco e per il rinnovo del consiglio comunale visto il profilarsi di gruppi affaristici clientelari, di lobby e candidati delle famiglie notabili o presunte tali della società pattese, comunichiamo la formazione della lista Consumatori per Patti avvenuta sulla base dell’impegno civico, economico, sociale, culturale e ambientale.
Non capiamo la formazione di decine di liste composte da galoppini e portaborse che puntualmente scompaiano all’indomani delle elezioni, per riapparire alle prossime elezioni.
Dove sono finiti i candidati delle scorse elezioni amministrative? Quale contributo hanno dato alla crescita di questa città? Quale apporto in termini di idee, progetti, e impegno concreto sui problemi che affliggono il nostro paese?
L’obiettivo della lista è l’impegno per il cambiamento del metodo di fare politica a Patti non più sulla base del clientelismo e dell’affarismo ma concentrata alla tutela dei cittadini, alla programmazione e quindi capace di creare un nuovo modello di sviluppo economico e quindi di creare occupazione e reddito fin dalla creazione della lista.
I punti nodali del programma sono: la ristrutturazione del sistema tributario del comune che in questi anni è stato il peggior testimone del fare politica a Patti, la modifica delle tariffe dell’ATO rifiuti approvata al cento per cento nel giugno del 2010 dall’attuale amministrazione comunale uscente. La lista si impegna a modificarle sulla base della vecchia tassa comunale in vigore nel 2004 più il venti per cento d’aumento. Si impegna inoltre per una gestione dei rifiuti che possa segnare una svolta rispetto a quella dissennata delle ATO.
Il programma prevede la sostituzione del segretario comunale, una nuova pianta organica per i dipendenti del comune che valorizzi le professionalità, le competenze e la creatività di molti dipendenti spesso penalizzati per la loro appartenenza politica, o perché si

sono permessi di alzare la testa.
Un punto centrale è l’impegno per l’acqua pubblica, a tal ragione la lista si mobiliterà per il referendum sull’acqua affinché la gestione non passi ai privati invitando i cittadini a recarsi alle urne, ritenendo che la privatizzazione di un bene primario per la vita dell’uomo non può essere gestito in nome del dio denaro o delle multinazionali.
L’obiettivo della lista Consumatori per Patti è quello di un impegno per un nuovo modello di sviluppo organico che crei economia e lavoro visto che il modello della città di Patti basato su uffici ed edilizia è fortemente in crisi. Scuole, ospedali, pubblica amministrazione sono coinvolte nel vortice dei tagli per cui non creano più posti di lavoro, inoltre il boom dell’edilizia a Patti ha causato da un lato un’eccessiva offerta causando un ulteriore deprezzamento del valore degli immobili, e determinato un ulteriore scempio del territorio costruendo senza alcuna idea urbanistica e sulla base di lottizzazioni selvagge.
Un modello di sviluppo che deve guardare a tutti i componenti, alla società pattese, ai vari settori economici, alle varie fasce d’età.
Grande attenzione alle politiche giovanili, a favore delle donne e alla politica sanitaria e al ruolo dell’associazionismo.
Coordinatore della lista è stato nominato Nicola Borgia, responsabile del programma Massimo Rubes.
I componenti la lista inizieranno dalla prossima settimana degli incontri formativi e di approfondimento sui principali temi da trattare, sullo stile di workshop e seminari di studi, perché riteniamo che occorre preparare una nuova classe dirigente per la città a tutti i livelli.
Entro il 10 febbraio la lista nominerà un proprio candidato, al momento individuato in Nicola Calabria attualmente presidente dell’associazione consumatori siciliani, che ha dato la sua disponibilità
La sede elettorale della lista sarà in piazza San Nicola cuore e centro della città di Patti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *