Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

2 aprile 18.16 Carrefour, scongiurati i licenziamenti

Piena soddisfazione delle Segreterie Provinciali di Filcams – Cgil e Fisascat – Cisl di Messina che, congiuntamente con le Segreterie Regionali della Calabria, hanno incontrato la G.D.M. presso la Prefettura di Reggio Calabria. L’incontro è stato fortemente voluto dalle OO.SS. dopo le dichiarazioni dell’Azienda circa l’apertura di una procedura concorsuale fallimentare che avrebbe messo in grave rischio i livelli occupazionali di tutti i lavoratori del gruppo G.D.M.
“Avevamo estreme preoccupazioni – dichiarano i Segretari provinciali di Filcams – Cgil Carmelo Garufi e di Fisascat – Cisl Francesco Rubino – per l’apertura della procedura di mobilità per 70 lavoratori del punto vendita di Milazzo su un totale di 104, e soprattutto la preoccupazione che l’Azienda operasse uno “spezzatino sociale” cioè dividendo e trattando in maniera diversa i lavoratori siciliani e calabresi”. Abbiamo rivendicato, insieme ai colleghi della Calabria, l’unicità del gruppo aziendale e soprattutto l’unicità dei lavoratori senza distinzione regionale, chiedendo con forza il coinvolgimento di un tavolo nazionale presso il Ministero del Lavoro. Crediamo fermamente che l’Azienda debba presentare un serio piano industriale, dove venga garantita la continuità occupazionale dei lavoratori, in territori quali la Sicilia e la calabria, dove i livelli di disoccupazione assumono connotati preoccupanti soprattutto per chi perde il lavoro.
Siamo riusciti ad ottenere la revoca dei licenziamenti dei lavoratori di Milazzo.”
Al tavolo svoltosi presso lla prefettura di Reggio Calabria oltre al Prefetto erano presenti anche il Sindaco di Reggio Calabria e l’Assessore alle Attività produttive della Regione Calabria oltre ai Segretari Regionali di Filcams – Cgil Fisascat – Cisl e Uiltucs – Uil.
“E’ il giusto riconoscimento conseguente alla lotta caparbia dei lavoratori che difendono con estrema dignità il loro lavoro ed a cui va il nostro riconoscimento nell’avere perdurato in questa difficile vertenza. Oltre al tavolo Ministeriale ci aspettiamo adesso anche la piena applicazione del patto d’Area della Valle del Mela siglato dai Sindaci di tale comprensorio e dalle Associazioni Datoriali, ed in tal senso chiederemo una rapida convocazione.”
In virtù dei risultati ottenuti i lavoratori del punto vendita di Milazzo hanno revocato lo sciopero rientrando regolarmente in servizio già a partire da giorno 2 aprile.