Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

2 aprile 12.14 Via I Settembre, al via i lavori di ripristino del basolato lavico

Nei prossimi giorni saranno avviati i lavori di ripristino del basolato lavico di via I Settembre, nel tratto tra piazza Duomo e via Garibaldi; la loro esecuzione è a carico della stessa società che non aveva curato il corretto ripristino dopo i lavori nei sotto servizi per le fibre ottiche. L’assessore alle manutenzioni, Pippo Isgrò, ha confermato che l’intervento concluderà la vicenda avviata lo scorso anno per la non regolare esecuzione dell’opera in via I Settembre, e si inserisce nel programma di maggior controllo attuato dai tecnici comunali per garantire la regolare esecuzione del ripristino del manto stradale dopo lavori nei sotto servizi (gas, acqua, telefonia, elettricità, privati, ecc…). Il percorso amministrativo che è stato applicato per via I Settembre rappresenta infatti il modello operativo per qualunque intervento stradale riguardante i sotto servizi, attraverso lo svincolo della fideiussione, a garanzia della buona esecuzione dell’opera, solo dopo la dichiarazione di avvenuto completamento dell’intervento da parte dei tecnici addetti. Sul numero di Città & Territorio del dicembre 2005, il periodico edito dal Comune, aveva ospitato un saggio dell’architetto Aldo Indelicato sulla pavimentazione di pietra lavica nella Messina post terremoto. Il contributo scientifico ricordava la metodologia costruttiva delle strade in pietra lavica che veniva costruita con pietre grandi che formavano le fondamenta della strada (statumen); al di sopra si faceva una gettata di malta mista a pietrisco (rudus), che veniva ben battuto, poi sopra si metteva un terzo strato (nucleus) di malta, sabbia e pozzolana nel quale si affondavano i basoli, che così incastrati non si muovevano e formavano un piancito durissimo (pavimentum).