Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

20 maggio 07.46 “Giochi delle Isole”, al via domenica in Sicilia le mini Olimpiadi del mare

 Tutto pronto per l’inizio dei XV Giochi delle Isole. Da domenica 22 maggio sono attese le delegazioni di atleti, delegati, preparatori e giornalisti delle 14 isole partecipanti. Almeno tremila persone saranno impegnate nella settimana dei Giochi, dal 23 al 28 maggio.

Duecentosessantasette gli atleti siciliani. Venti i campi di gara, in provincia di Palermo e ad Alcamo, nel trapanese. Dieci le discipline ufficiali, sei quelle dimostrative e tre destinate, per la prima volta nella storia dei Giochi delle Isole, agli sport paralimpici. Lunedi’ 23 alle 21, nel suggestivo scenario del Castello a mare di Palermo, si svolgera’ la cerimonia di apertura, con la regia di Vittorio Picconi e con un tedoforo d’eccezione, il calciatore del Palermo Javier Pastore. Da martedi’ 24, il via alle gare.

I Giochi si disputano in Sicilia con l’organizzazione dell’assessorato regionale al Turismo e del comitato regionale del Coni Sicilia.

“Una vera e propria mini Olimpiade giovanile del mare”, come ha definito i Giochi l’assessore regionale al Turismo e allo Sport, Daniele Tranchida. “L’organizzazione dei giochi – ha aggiunto l’assessore – riflette l’attenzione della Regione verso lo sport e il rapporto di collaborazione con il Coni, concretizzatasi con le grandi manifestazioni che si sono tenute in Sicilia e le altre che si terranno nei prossimi mesi. Avanzero’ al Cus nazionale la proposta della candidatura di una delle citta’ siciliane sede di ateneo, per ospitare i campionati nazionali universitari del 2012.

Lo sport e’ un valore aggiunto del segmento turistico. E, in questo senso e’ importante e condivisibile la decisione di decentrare le sedi di gara, non soltanto a Palermo, ma anche in altri centri ricchi di attrattive da fare conoscere”. I Giochi sono un grande impegno, dal punto di vista organizzativo. Per Vincenzo Massimo Costa, presidente del Coni Sicilia, “e’ fondamentale lo sforzo corale della Regione, delle amministrazioni dei comuni coinvolti e del Coni, per una manifestazione che e’ anche una straordinaria occasione turistica e economica per la Sicilia”. Sforzi organizzativi che la Commissione tecnica del Coji, il Comitato organizzatore dei Giochi delle Isole, ha gia’ apprezzato, come ha testimoniato Aldo Di Pietro, il vicepresidente dell’organismo, presente oggi a Palermo. A rappresentare l’identita’ isolana e il rapporto con il mare e’ “Max la goccia”, la mascotte della manifestazione. Di sicuro impatto, anche l’inno dei Giochi, “Mani all’aria”, un brano coinvolgente e d alle sonorita” mediterranee del gruppo siciliano dei Tinturia. “Il messaggio del brano – ha detto Lello Analfino, cantante della band – e’ quello di esortare i ragazzi a essere competitivi nella vita di ogni giorno”.

Ideati nel 1989 dal francese Pierre Santoni, attuale presidente del Coji, la prima edizione dei Giochi si e’ svolta nel 1997, in Corsica. La Sicilia li ha gia’ ospitati in due edizioni, nel 1999 e nel 2006, e per ben 6 volte si e’ imposta nella classifica finale, l’ultima volta nell’edizione 2010, disputatasi nelle isole Azzorre. Sono 14 le isole partecipanti quest’anno, alla manifestazione che l’assessore Tranchida ha definito “Olimpiadi giovanili del mare”: Azzorre, Corsica, Cipro, Corfu’, Elba, Jersey, Madeira, Korcula, Malta, Martinica, Sardegna, Mayotte, Wight e, ovviamente, Sicilia. Oltre a Palermo, i centri coinvolti saranno Alcamo, Balestrate, Carini, Ficarazzi, Montelepre, Partinico e Terrasini.

Testimonial d’eccezione, per l’edizione 2011 dei Giochi: un messaggio di saluto e’ arrivato dal tennista spagnolo Rafa Nadal, numero 1 del ranking mondiale, che, non ancora quindicenne partecipo’ all’edizione 2001, a Palma di Maiorca, vincendo il torneo.

Le discipline previste sono: atletica (le gare si disputeranno nello stadio delle Palme di Palermo), basket (Pala Tre santi, Alcamo, palestra Don Pino Puglisi, a Montelepre, con il polivalente di Balestrate quale impianto di riserva), ginnastica (nel PalaOreto di Palermo), pallamano (Pala Enzo D’Angelo e PalaGrimaudo ad Alcamo), judo (Ics Guttuso di Carini), nuoto (piscina Olimpica di Palermo), tennis (al circolo del Tennis e Tennis club Palermo 2, a Palermo), tennis tavolo (al PalaUditore di Palermo), vela (al Circolo della vela di Palermo) e pallavolo (Itc Dalla Chiesa e Liceo scientifico Savarino di Partinico, con il Geodetico comunale di Terrasini come impianto di riserva) .

Previsti, come sport dimostrativi, pesi (Itc Pio La Torre di Palermo), canottaggio (Circolo Roggiero di Lauria di Palermo), calcio (Campo Don Pino Puglisi di Montelepre), badminton (Palazzetto di Ficarazzi), wushu kung fu (Cus Palermo), rugby (Velodromo di Palermo). In programma anche una sezione per gli sport paralimpici: atletica, nuoto e tennis tavolo.