Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

18 settembre 11.32 Sabato II Giornata per la donazione del midollo osseo

“Ehi, tu! Hai midollo? Un semplice prelievo di sangue, una nuova speranza di vita”. Questo è lo slogan della II Giornata nazionale di sensibilizzazione alla donazione e al trapianto del midollo osseo, in programma sabato in tutte le piazze d’Italia, a piazza Duomo a Messina e a Milazzo sul lungomare Garibaldi (chiesa S. Giacomo), con il patrocinio del ministero della Salute. Organizza l’ADMO – Associazione Donatori Midollo Osseo – con l’associazione di volontariato dei clown di corsia Vip – ViviamoInPositivo. Nelle piazze saranno presenti i volontari Admo e i clown di Vip Messina, con un’autoemoteca dell’Avis – Associazione Volontari Italiani Sangue, alcuni medici ematologi e infermieri professionali, donatori e riceventi, associazioni giovanili, sportive e di volontariato, con punti informativi sul piano scientifico e momenti di spettacolo, dalle 9 alle 20 a Messina e dalle 9 alle 21 a Milazzo.

L’iniziativa è stata presentata oggi nel corso di una conferenza stampa presso la sede del Cesv. Sono intervenuti Salvatore Parrino, presidente provinciale dell’Admo Messina; Chiara Stella Vetromile, presidente dell’Admo di Milazzo; Annamaria Bonanno,  presidente Admo per la Sicilia; Elena Alessi (clown Altalena), vicepresidente VIP – ViviamoInPositivo Messina; Giovanni Bonanno, presidente del Comitato provinciale del Coni di Messina; Patrizia Zappia, responsabile del Centro tipizzazioni donatori dell’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Papardo – Piemonte di Messina.

Durante tutta la giornata saranno presenti emoteche mobili presso le quali effettuare il prelievo di sangue ed essere così inseriti nella banca dati del Registro Nazionale Donatori di Midollo Osseo. Sono potenziali donatori coloro che hanno un’età compresa dai 18 ai 40 anni.

“Scopo prioritario è quello di poter diffondere il messaggio solidale dell’Admo e coinvolgere il maggior numero di persone: per alcune malattie il trapianto di midollo, infatti, è una soluzione priva di alternative e le speranze di guarigione e di vita sono legate all’esistenza di un elevato numero di persone disponibili ad offrirsi come donatori”, ha sottolineato Salvatore Parrino, responsabile dell’Admo di Messina.

“L’obiettivo di Admo e Vip è quello di raggiungere il numero di 10.000 donatori per avere 10.000 speranze in più”, è stato aggiunto nel corso della conferenza stampa. “Incrementare il numero dei donatori iscritti al Registro Nazionale Italiano Donatori consente ai sanitari di poter effettuare, per il malato, un programma d’intervento certamente difficile, ma sempre più spesso risolutivo”, hanno evidenziato gli organizzatori.

“La nuova sfida che vogliamo condividere, lo ribadiamo, è incontrare dunque per il 22 settembre 2012 10.000 nuovi potenziali donatori di midollo osseo in Italia, in un solo giorno, lanciando l’appello a tutti giovani italiani tra i 18 ai 40 anni”.

 Il trapianto di midollo osseo 

Per la maggior parte delle malattie ematologiche il trapianto di midollo osseo è una soluzione priva di alternative. Molte speranze di vita sono legate all’esistenza di un elevato numero di persone disposte a offrirsi, con un minimo sacrificio personale, come donatori di midollo osseo.

Solo 1/100.000 è la probabilità che un malato ematologico trovi il proprio donatore compatibile nel Registro Nazionale Donatori di Midollo osseo.

Ma cosa significa divenire donatore? Che tipo di impegno richiede? Cos’è e come si preleva il midollo osseo? Come avviene e a cosa serve il trapianto?

Spesso la mancata conoscenza di ciò che effettivamente comporta la scelta della donazione può creare preconcetti o timori immotivati: molti non sanno che per essere inseriti nella banca dati del Registro Nazionale Donatori di Midollo Osseo e divenire così potenziali donatori basta un semplice prelievo del sangue.

Sono donatori ideali tutti i giovani tra i 18 e i 40 anni. Il progetto nasce nel 2010 da una collaborazione tra Associazione Pagiassi VIP Genova Onlus (www.pagiassi.it) e Admo Liguria (www.admoliguria.it), che il 18 settembre 2010, per la prima volta nel mondo, sono scesi in piazza, accompagnati dai medici trasfusionisti dell’Ospedale Galliera di Genova e dal personale specializzato del’IBMDR, per dare la possibilità ai giovani genovesi di fare il prelievo ematico necessario per entrare a far parte del Registro Nazionale Donatori di Midollo Osseo.

In sole dieci ore 150 giovani hanno fatto il prelievo di sangue e sono diventati nuovi potenziali donatori di midollo osseo. Allargando il progetto a tutte le sezioni Admo distribuite sul territorio nazionale e a tutte le sedi della Federazione Vip Italia Onlus, il 24 settembre 2011 l’evento “Ehi tu! Hai midollo?” si è tenuto in 40 piazze italiane. Così 2700 clown, centinaia tra medici e volontari Admo hanno colorato le piazze italiane e aumentato la speranza di tantissimi bambini in attesa di trapianto, trovando ben 3000 nuovi donatori in 12 ore . 

L’associazione 

L’ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo ONLUS) opera su tutto il territorio nazionale grazie al supporto di tutte le Admo regionali, e collabora con il Registro Nazionale Italiano Donatori Midollo Osseo (IBMDR) sito all’Ospedale Galliera di Genova. Nasce spontaneamente agli inizi degli anni 90 per volontà di alcuni familiari fortemente motivati perché, provati dalla perdita di persone care colpite da leucemia, e grazie anche alla Fondazione IBMDR, che supporta il progetto di vita che ADMO si prefigge.

Nel 2000 viene istituita ADMO Federazione Italiana (AFI) Onlus, organizzazione che si occupa, tra l’altro del coordinamento e dello scambio di informazioni fra le ADMO Regionali .

In Sicilia,  dalla sua costituzione nel 1993, collabora e supporta i Centri Donatori (CD)  e Trapianti di: Palermo, con sede presso l’Azienda Ospedaliera Villa Sofia-Cervello e di Catania con sede presso l’Azienda Ospedaliera V. E. Ferrarotto S. Bambino, ed il Centro Donatori (CD) di Messina con sede presso l’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Papardo- Piemonte.

Inoltre sono presenti, sul territorio, alcune Sezioni ADMO e Club Volontari che operano per diffondere il messaggio di solidarietà.

L’Associazione si propone di sensibilizzare e informare la popolazione sulla donazione volontaria di Midollo Osseo e reperire potenziali donatori, in particolare giovani in età compresa fra i 18 e i 40 anni di età che diano la propria disponibilità a donare una parte del proprio Midollo Osseo, per offrire così ai tanti malati di leucemia ed altre gravi patologie del sangue, speranze di vita e concrete possibilità di guarigione attraverso il trapianto di Midollo Osseo o Cellule Staminali Emopoietiche.