Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

18 marzo 13.04 LSu soci di coop, oggi sit-in all’Ufficio del Lavoro

Tutto rinviato alla decisione della V Commissione Lavoro dell’Ars che si riunirà martedì prossimo a Palermo. A seguito del parere della V Commissione Lavoro, l’Assessorato regionale al Lavoro dovrà prendere una decisione. E’ questo l’esito dell’incontro tenutosi questa mattina all’Ufficio Provinciale del Lavoro convocata per discutere della vicenda lsu soci di cooperative. Un incontro durato circa due ore che ha visto la partecipazione dei rappresentanti della Cisl Fp e della Uil Fp con il direttore dell’Upl Francesco De Francesco. In concomitanza con la riunione, una rappresentanza dei lavoratori hanno manifestato con un sit-in prima all’esterno dell’Upl, poi nella sala riunioni. Il direttore dell’Upl De Francesco ha sospeso qualsiasi decisione in attesa dell’orientamento dell’Assessorato regionale.
“Dopo l’incontro di oggi – sottolinea Calogero Emanuele, segretario generale della Cisl Funzione Pubblica – l’Assessorato regionale al Lavoro non può fare finta di non sentire e non può continuare a evitare il problema, che è grave e va risolto. Abbiamo chiesto l’assegnazione, sia pure provvisoriamente, presso gli uffici a cui gli Lsu sono stati affidati e successivamente è obbligatorio il riordino della materia che ormai è in vigore da oltre un decennio. I lavoratori – continua – sono pronti a rifiutare anche il sussidio percepito se non verranno messi nella condizioni di lavorare presso gli enti. Non vogliono assistenzialismo, ma un corrispettivo a fronte di una prestazione effettivamente resa. Secondo la Cisl – conclude Emanuele – non ha senso che i lavoratori tornino alle cooperative perché i progetti originari sono venuti meno con l’entrata in vigore del decreto legislativo 81/2000”.