Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

20 maggio 08.30 Nuova sala per i matrimoni civili, stamane l’inaugurazione

Stamane alle 9.30, il sindaco di Messina, on. Giuseppe Buzzanca, inaugurerà la sala matrimoni, realizzata a palazzo Zanca e che la civica amministrazione ha deliberato di intitolare alla “Unità d’Italia”. Il Comune metterà quindi a disposizione per la celebrazione di matrimoni civili, oltre al sito storico di Santa Maria Alemanna, anche la sala appositamente realizzata al piano terra di palazzo Zanca, con ingresso autonomo da via San Camillo. L’intitolazione all’ “Unità d’Italia” della sala matrimoni civili, al piano terra, lato nord di palazzo Zanca è una ulteriore sottolineatura che Messina ha scelto per evidenziare, nell’ambito degli appuntamenti promossi per le celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, la sua memoria risorgimentale quale Città Benemerita del Risorgimento Nazionale. Per la città di Messina, con Regio Decreto 22 maggio 1898, n. 186, fu ordinata la coniazione di una medaglia d’oro, da consegnarsi al Comune di Messina per commemorare le azioni eroiche compiute dalla cittadinanza messinese nei gloriosi fatti del 1848″. Con Regio Decreto 395 del 4 settembre 1898 a Messina fu conferita la Medaglia per le Città Benemerite del Risorgimento Nazionale con la motivazione: “Per commemorare le azioni eroiche della cittadinanza nei gloriosi fatti del 1848 che iniziarono il risorgimento nazionale e la conquista dell’Unità, Messina partecipò a tutti i moti rivoluzionari siciliani, da quelli del ’20-’21 a quelli del 22 marzo 1821 e 1° settembre 1847. Nel 1848, unitasi a Palermo nell’azione rivoluzionaria antiborbonica, la città fu terribilmente bombardata per otto mesi facendo meritare a Ferdinando II l’appellativo di Re Bomba”. Lo scorso anno a S. Maria Alemanna sono stati celebrati 22 matrimoni civili mentre, all’ufficio matrimoni del Comune, complessivamente, sono stati registrati 181 atti civili; 889 religiosi e 150 matrimoni all’estero. Nel 2009, gli atti civili registrati sono stati 235; 221 quelli per matrimoni religiosi; nel 2008, i civili furono 256, e mille i religiosi; nel 2007, 248 matrimoni civili, e 1.010 religiosi; nel 2006, 259 i civili e 980 i religiosi. Episodici invece i matrimoni civili di coppie straniere che hanno scelto il palazzo comunale per solennizzare l’unione, nel 2001 fu un’ iraniana ed un americano che sottoscrissero l’atto a palazzo Zanca, una coppia di trentenni di Los Angeles lo fece nel 2002 e sempre in quell’anno, ma ad agosto, si registrò l’opzione di Hovard Norsetter, cittadino statunitense, di 44 anni, e Sandra Verschoor, australiana, di 37 anni, che si sposarono nel salone di rappresentanza, da loro scelto – dissero – “per la presenza delle bandiere che ricordano i paesi dell’Unione europea”. Nel 2005 poi due giovani australiani, scelsero invece palazzo Zanca, per solennizzare la propria unione, con parenti calabresi residenti a Messina e più recentemente, nell’ottobre del 2006, rimasti colpiti dalla bellezza architettonica della sede municipale, Loic Neuville, 33 anni, e Nathalie Queval, 29 anni , cittadini francesi, lui nato a Toulouse e lei ad Ambilly, vi celebrarono il loro matrimonio.