Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

18 gennaio 07.30 Ex ospedale Regina Margherita, Germanà: urgente la riconversione

Nino Germanà, parlamentare PDL all'ARS

Il deputato messinese all’Assemblea Regionale Siciliana Nino Germanà, ha indirizzato al Presidente della Regione ed all’Assessore alla Sanità, un’interrogazione sulla situazione dell’ex Ospedale Regina Margherita di Messina.

“Sin dalla sua inaugurazione – dichiara Germanà – l’’Ospedale Regina Margherita’ finanziato inizialmente dal Comune e dalla Provincia di Messina per la cura dei poveri, ha dovuto affrontare innumerevoli vicissitudini e difficoltà, pur essendo concepito come un polo d’eccellenza secondo le più moderne tecniche sanitarie dell’epoca.

I cittadini messinesi -continua Germanà-   nel corso degli anni hanno assistito al lento ed inesorabile declino dell’area sulla quale sorgeva l’ex ospedale occupato abusivamente e destinatario di atti di vandalismo ad opera di ignoti

che ne hanno causato l’inagibilità pressocchè totale, e non è mai stata posta in essere alcuna azione volta alla riconversione dell’Ospedale Regina Margherita né da parte del Governo Regionale né dei vertici dell’Azienda Sanitaria provinciale di Messina. “

La mia iniziativa -conclude Germanà – scaturisce dall’evidente stato di impasse e disinteresse amministrativo, paralisi gestionale ed il totale abbandono di un’area di circa 14.000 mq che, come più volte, auspicato, può essere riconvertita ed adibita ad una sorta di “Cittadella della cultura” per la quale esistono già studi preliminari di fattibilità, nella quale concentrare gli uffici regionali della Sovrintendenza ai Beni Culturali e della Biblioteca Regionale, sparsi in sedi affittate per oltre 700 mila euro, una spesa illogica e del tutto antitetica alla necessaria azione  di   contenimento   e razionalizzazione della spesa, anche alla   luce   dei vincoli sempre più stringenti derivanti dal rispetto del Patto di stabilità”.