Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

18 febbraio 13.49 Riqualificazione urbana, vertice tra Miloro, Amata e Capone

All’assessorato alle politiche finanziarie, a palazzo Zanca, si è tenuta stamani una prima riunione operativa tra gli assessori Orazio Miloro (politiche finanziarie), Elvira Amata (arredo urbano) e Melino Capone (mobilità urbana) per programmare, secondo le indicazioni del sindaco on. Giuseppe Buzzanca, iniziative inserite nel piano di riqualificazione urbana e decoro cittadino. I tre amministratori hanno avviato un’ipotesi di lavoro estesa su tutto il territorio comunale, dopo l’azione, messa in atto nei mesi scorsi, con la rimozione di oltre duecento pali e cartelloni pubblicitari in stato di abbandono, attraverso il servizio pubblicità ed affissioni dell’Area coordinamento tributaria, insieme agli interventi di scerbatura effettuati nel territorio cittadino. Nelle prossime settimane, come primo intervento, a partire da piazza Castronovo, verranno ripuliti i pannelli protettivi posti nelle pensiline alle fermate del tram ed al contempo, sarà effettuato un restyling sulle panchine in ferro esistenti con la eventuale sostituzione di quelle obsolete. Saranno altresì avviate le operazioni di potatura, il cui iter è in corso

di definizione, sulla scorta del piano redatto dagli uffici arredo urbano, attraverso priorità dettate da condizioni di obiettiva sicurezza a tutela della pubblica incolumità, prevedendo un programma di abbellimento di arredo urbano attraverso la sistemazione di fioriere ed inserti decorativi, e collocando altri giochi nelle villette comunali. Un programma in armonia con l’avvio dei lavori di riqualificazione urbana che si realizzerà attraverso l’utilizzo dei cantieri di lavoro che serviranno al rifacimento di marciapiedi e piazze. L’impegno dell’amministrazione Buzzanca, attraverso la costituzione di un gruppo di lavoro interdipartimentale che interessa per competenza gli assessorati alle politiche finanziarie, all’arredo urbano, ed alla mobilità urbana – politiche del lavoro, è ad ampio raggio, per specifici interventi che riguardano anche l’abbandono di rifiuti in strada, il vandalismo sugli edifici pubblici ed il volantinaggio selvaggio. A tal proposito è stato concordato che verrà intensificata l’attività di controllo e repressione da parte della Polizia municipale per evitare il perpetrarsi di situazioni che arrecano grave pregiudizio alla collettività e alle condizioni di vivibilità locale.