Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

18 febbraio 13.32 Servizio di pubblica illuminazione, la Fim Cisl chiede chiarezza e prepara la mobilitazione

Chiarezza sulla clausola di salvaguardia dei livelli occupazionali inserita nel bando di gara per la gestione e manutenzione del servizio di illuminazione pubblica pubblicato nei giorni scorsi dal Comune di Messina. E’ quanto chiede la Fim Cisl di Messina che assiste i lavoratori della Schipani, attualmente in cassa integrazione e che ha convocato per domani, alle ore 15, presso la sede della Cisl di Messina in viale Europa, un’assemblea per discutere sui possibili sviluppi della vertenza.
“Chiediamo chiarezza – sostiene Antonino Alibrandi, segretario generale della Fim Cisl di Messina – siamo stanchi di parole

e proclami populisti che manifestano interesse. Da quanto ci aveva detto il sindaco e da quanto da lui dichiarato ai mezzi d’informazione, la clausola per la salvaguardia dei posti di lavoro avrebbe garantito il mantenimento del posto per tutti i lavoratori, evitando la dispersione delle professionalità maturate negli anni. Dalla clausola inserita nel bando emergono, però, alcune perplessità”.
Da mesi la Fim Cisl chiede un incontro al sindaco per esaminare il Bando di gara ma ad oggi il primo cittadino non ha risposto alle richieste del sindacato. La Fim Cisl deciderà durante l’assemblea quali saranno le iniziative da assumere nei prossimi giorni.