18 febbraio 11.08 “Medicina e Sport: quali sinergie?”, convegno del Kiwanis Club Peloro

Candidare Messina quale sede dei prossimi Giochi Nazionali Paralimpici: questo l’impegno e l’auspicio del Kiwanis Club Peloro, che ha organizzato per il prossimo 19 febbraio il convegno dal titolo “Medicina e Sport: quali sinergie?”, che si terrà alle ore 9 nel Salone della Borsa della Camera di Commercio di Messina.
Sarà Marco Bernardi, Responsabile Medico del Comitato Italiano Paralimpico ad intervenire proprio sul tema della pratica sportiva nei diversamente abili, una illustre presenza che ribadirà l’intenzione di proporre la città dello Stretto quale sede idonea per le prossime Paralimpiadi. Messina si è da tempo dotata di strutture che, se ulteriormente potenziate, possono essere seriamente prese in considerazione per ospitare una manifestazione sportiva di respiro internazionale. Una scommessa, una sfida da cogliere al volo per contribuire al salto di qualità, alla svolta da tempo attesa.
Partendo dal connubio tra medicina e sport , il Kiwanis intende ribadire l’importanza della pratica sportiva come elemento prioritario della formazione dei giovani, come diritto fondamentale al movimento, linguaggio universale per esprimersi, comunicare e realizzarsi, oltre all’opportunità di tenere vivo fisico e mente.
Concetti trasversali, validi sia per atleti che per gente comune, sia per normodotati che per soggetti

affetti da patologie invalidanti, un insegnamento che si diffonde con forza crescente a partire dai Giochi Nazionali Paralimpici degli anni ’60, che hanno segnato un’epoca avendo sancito il principio di integrazione tra atleti, anteponendo alla disabilità lo spirito agonistico e la sfida verso obiettivi sempre più ambiziosi.
Tra gli altri relatori il Prof. Domenico Fugazzotto, Docente universitario e Primario di Medicina Interna e Medicina dello Sport, relazionerà sull’utilità della pratica sportiva in pazienti cardiopneumopatici, mentre Antonino Napoli, Dirigente Medico U.O. di Medicina dello Sport dell’ASP di Messina, si soffermerà sul tema dell’idoneità sportiva agonistica e non agonistica. Antonino Bombara, primario di Ortopedia presso lo IOMI di Messina, discuterà, inoltre, delle implicazioni ortopediche in ambito sportivo.
Sarà anche dato spazio ai problemi legati all’utilizzo inopportuno delle sostanze dopanti, grazie alla relazione di Gioacchino Calapai, Docente di farmacologia del Corso di Laurea di Scienze Motorie dell’Università di Messina.
Infine Giovanni Bonanno, Presidente della sezione CONI di Messina, interverrà sul tema della utilità della pratica sportiva nella formazione dei giovani.
Discussant del convegno Ludovico Magaudda, Ordinario di Anatomia Umana, Direttore della Scuola Specializzazione di Medicina dello Sport, nonché Coordinatore del Corso di Laurea Scienze Motorie Sport e Salute dell’Università di Messina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *