Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

17 novembre 14.37 Rifiuti alla ex Sanderson, aperta un’inchiesta

I primi ad occuparsene sono stati i vigili della sezione Decoro della Polizia Municipale. La palla adesso è passata alla la magistratura. Ad aprire un’inchiesta sullo stoccaggio di rifiuti nell’area ex Sanderson il sostituto procuratore Annamaria Arena, che ha iscritto nel registro degli indagati Marcello De Vincenzo, classe 1965, presidente della cooperativa “Rete Abile”.

De Vincenzo è accusato di stoccaggio non autorizzato di rifiuti. A denunciare la vicenda gli abitanti della zona, che hanno segnalato ai vigili urbani l’entrata e l’uscita di autocompattatori dalla ex Sanderson. La verifica ha confermato la denuncia, con autocompattatori che depositavano rifiuti destinati alla raccolta differenziata ammassandoli nello spiazzo. La cooperativa ha stipulato un contratto per la custodia dei vecchi stabilimenti da 15 mila euro l’anno con l’Ente Sviluppo Agricolo, proprietario dell’area. Il contratto però, non prevede la possibilità dello stoccaggio dei rifiuti e da qui sono scattate la denuncia e l’indagine della magistratura.