Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

17 maggio 11.58 Messinambiente, la FP Cgil chiede il pagamento degli stipendi

“Nessuna revoca dello sciopero finché non saranno pagati gli stipendi”. Lo annuncia la Fp Cgil di Messina sulla vertenza Messinambiente. “Già lo scorso 21 aprile -spiega Clara Crocè, segretario generale della FP Cgil- il Commissario liquidatore Ruggeri aveva riconosciuto alla Messinambinete un credito di oltre 12milioni e 300 mila euro per i servizi resi  all’ATO, e dal momento che questi soldi ci sono non comprendiamo perché non debbano essere versati per consentire il pagamento degli stipendi ai lavoratori”.

Forti perplessità circa l’effettiva esigenza di un nuovo bando vengono poi espresse da Crocè. “Non riusciamo a comprendere il perché di un nuovo bando per 6 mesi invece di una semplice proroga. Elemento questo che ci impine la massima attenzione sui contenuti del bando stesso sia rispetto ai livelli occupazionali che alla modalità e qualità del servizio previsto”. E ancora grande prudenza circa l’annunciata ricapitalizzazione e sul relativo passaggio in Consiglio comunale. La Fp ha sempre chiesto la ricapitalizzazione della società in aperto dissenso con le strategie del sindaco e del commissario Ruggeri. “L’improvviso annuncio di questo cambiamento ci rende prudenti -aggiunge Crocè. Per tutte queste ragioni riteniamo di dover mantenere lo stato di agitazione dei lavoratori, riservandoci di verificare ogni singolo passaggio perché la posta in gioco è alta e non riguarda solo centinaia di lavoratori e le loro famiglie ma gli interessi diretti di tutti i messinesi”.