Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

17 febbraio 09.34 Conferenza d’Ateneo“ sull’internazionalizzazione della ricerca”.

Si è svolta nell’Aula Magna dell’Università, una conferenza d’Ateneo sul tema “L’internazionalizzazione della ricerca”.
Dopo i saluti del Rettore, prof. Francesco Tomasello , che ha sottolineato l’importanza della programmazione e dell’organizzazione come unica arma per vincere la sfida dell’internazionalizzazione della ricerca, è intervenuto il dott. Mario Alì, Direttore Generale per l’internazionalizzazione della ricerca del MIUR.
Il dott. Alì ha illustrato le possibilità offerte dai programmi Quadro Europei, quale supporto dell’attuale politica di internazionalizzazione dell’Ateneo anche in ambito della Ricerca, ma ha posto l’accento anche sui punti deboli della politica di ricerca nel nostro Paese. In particolare per raggiungere gli obiettivi è necessario che si attui una politica di ricerca basata sull’anticipazione e non sull’inseguimento. A fronte di una ottima organizzazione di altri paesi europei, in Italia

uno dei problemi centrali è quello della mancata semplificazione amministrativa, la normativa vigente non è adeguata a quella europea e ciò è causa di ritardi nell’attribuzione delle risorse messe a disposizione dai programmi quadro della ricerca.
“Alla base dello sviluppo di un paese – ha poi continuato il dott. Alì- vi sono l’innovazione e la ricerca, la crescita di una società è profondamente legata quindi alla produzione dei saperi, e l’Italia per porsi all’avanguardia deve assolutamente puntare sull’organizzazione e sulla coesione tra le Istituzioni, portare avanti quindi i migliori e cercare di ottenere le risorse finanziarie che con il prossimo Programma quadro della ricerca arriveranno a sfiorare i 90 miliardi di euro”.
Subito dopo si è tenuta una tavola rotonda, alla quale hanno partecipato i professori Maria Chiara Aversa, Giuseppe Gembillo Michele Limosani e Francesco Mallamace .