Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

17 dicembre 07.30 Al via lunedì la III Rassegna “Assaggi di Realtà. Premio Maestri del Cinema Documentario”

Lunedì 19 dicembre, alle ore 10, nell’Auditorium di Santa Maria Alemanna si svolgerà la conferenza stampa di presentazione della III edizione della rassegna “Assaggi di Realtà – Premio Maestri del Cinema Documentario”. In sinergia con l’assessore allo sviluppo economico del Comune di Messina, Gianfranco Scoglio, l’appuntamento sarà presentato dai coordinatori della rassegna, lo storico del cinema Nino Genovese, presidente del Cineforum Don Orione, e Francesco Torre, giornalista e sceneggiatore. Presenti anche il produttore, Marco Lo Curzio, per la società messinese di comunicazione culturale “Sciara”, ed il regista Domenico Distilo di “Margini di sottosuolo”, docu-fiction che sarà proiettato in anteprima nazionale, realizzata in collaborazione con la Sicilia Film Commission. Da lunedì 19 a mercoledì 21 dicembre a Santa Maria Alemanna si svolgerà l’iniziativa promossa dal Cineforum Don Orione con il contributo della Regione Siciliana, Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo – Dipartimento Sicilia Film Commission, e con il patrocinio del

Comune di Messina, Assessorato Lavori Pubblici e Sviluppo Economico, in collaborazione con Associazione “Arknoah” e FICC – Federazione Italiana dei Circoli del Cinema. La manifestazione, con ingresso gratuito, si snoderà secondo i percorsi “Omaggio a Vittorio De Seta”, “Doc Sicilia”, “Messina Doc Fest”, Premio Maestri del Cinema Documentario”, “Eventi Speciali”, e vedrà la presenza di tanti ospiti, anteprime nazionali, registi, dibattiti. Nell’ultima giornata, poi, saranno consegnati per il secondo anno i Premi Maestri del Cinema Documentario. Il Premio alla carriera verrà consegnato a Luigi Di Gianni, grande autore di documentari di ispirazione antropologica, mentre il Premio Giovani andrà al messinese Domenico Distilo. Entrambi i registi saranno presenti durante la rassegna e introdurranno una significativa selezione delle proprie opere. Il sottotitolo scelto dagli organizzatori per la manifestazione è “…un’altra idea di città”. Durante la rassegna, infatti, tramite i dialoghi con i registi, le proiezioni ed i dibatti ci si interrogherà sulle identità urbane, con particolare riferimento a Messina, e sui progetti di messa in sicurezza e sviluppo sostenibile.