Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

16 marzo 11.16 Seduta della IX Commissione sulla carenza dell’organico dei Vigili Urbani

Si è riunita la nona commissione consiliare (viabilità, trasporti e protezione civile), presieduta dal consigliere Antonino Carreri, alla presenza dei rappresentanti delle organizzazioni sindacali del Corpo della Polizia municipale (Giuseppe Gemellaro, Emilio De Stefano, Peppe Peviti e Piero Allegra), per discutere sulle carenze d’organico degli agenti. Dalla relazione fornita dal comando ed acquisita agli atti risultano macroscopiche carenze di organico, oggi composto da 372 unità (contrattisti compresi), rispetto alla previsione di 636 unità, approvata nel 2000 con delibera di Giunta, e soprattutto in considerazione dei parametri previsti con decreto assessoriale regionale, che ammontano ad oltre 1100 unità. Un altro dato riguarda l’età media degli agenti, che si attesta sui 55 anni e che sommato all’aggravio delle funzioni suppletive che il corpo di Polizia Municipale è chiamato a svolgere, si ripercuote inesorabilmente sulle condizioni lavorative degli stessi. Ferie non godute, riposi compensativi non corrisposti e quote di salario accessorio non percepite sin dal lontano 2004 completano il quadro gravissimo, in cui è chiamato ad operare il personale. “Il grido di allarme delle organizzazioni sindacali – ha sottolineato il presidente Carreri – riguarda anche la salvaguardia della salute e la tutela psicofisica degli agenti, per la quale viene chiamato in causa direttamente il sindaco che detiene la delega al personale e soprattutto nella sua qualità di commissario straordinario per l’emergenza traffico. A questo proposito la commissione ha condiviso la necessità di un improrogabile intervento per l’implementazione dell’organico di polizia municipale con l’immissione in servizio dei 20 vincitori del concorso indetto attraverso i poteri speciali, l’allargamento della graduatoria a tutti gli idonei del suddetto concorso e la stabilizzazione dei contrattisti passati recentemente dai ruoli amministrativi al corpo di polizia municipale. Tutto ciò comunque – conclude Carreri – non basta a soddisfare le esigenze di un organico, che rischia di sparire nel breve periodo ed al quale si dovrà prestare la massima attenzione, intervenendo dove sarà possibile, con gli strumenti che la politica è chiamata urgentemente ad attivare”. La commissione è stata aggiornata, in seduta ordinaria, al 22 marzo, per proseguire l’approfondimento sul tema alla presenza dell’amministrazione.