Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

16 giugno 18.49 Partecipate, Armao: “Un altro passo in avanti verso la modernizzazione”

“Il complesso lavoro compiuto dalla commissione Bilancio dell’Ars sul piano di riordino delle societa’ partecipate completa quello che diviene un vero e proprio reset organizzativo. Si chiude per la Regione una fase, con poche luci, troppe ombre e gestioni parassitarie. Riduciamo societa’ e con esse consigli di amministrazione, collegi sindacali, dirigenti e in generale costi gestionali, e puntamo all’efficienza e alle sinergie. Ringraziamo la Commissione e il suo Presidente per l’esame svolto e gli spunti che sta offrendo alla miglior definizione del piano di riassetto”.

Cosi’ ha commentato l’assessore regionale per l’Economia, Gaetano Armao, la conclusione dell’esame in seconda commissione dell’Ars del piano di riassetto delle societa’ a totale o prevalente partecipazione regionale predisposto dal Governo.

“Il piano di riordino, non appena sara’ formalizzato il parere vincolante della commissione, sara’ trasferito in un decreto e si potra’ procedere tempestivamente al riassetto delle partecipazioni regionali”.

“Grazie a questo riordino societario – ha detto l’assessore – si potranno ridurre, insieme al numero (le partecipazioni maggioritarie o totalitarie della regione scendono a 13), i costi di gestione delle partecipazioni regionali per conseguire in tempi brevi lo snellimento dell’apparato regionale. Basti pensare che saranno piu’ che dimezzati i costi per gli organi amministrativi, per non dire poi dei costi connessi (riduzione di direzioni generali, etc.).

“Quella di oggi e’ una tappa, certamente significativa, ma non finale – ha concluso Armao – di un percorso, che il Governo porta avanti da tempo, di razionalizzazione della struttura regionale.

Abbiamo attuato la riorganizzazione dell’amministrazione regionale nel dicembre 2009, adesso si realizza quello della ‘galassia’ delle societa’ partecipate, con l’obiettivo di rendere ai cittadini servizi piu’ moderni ed efficienti”.