Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

16 giugno 14.03 CAS, per Ugl e Cub è stallo gestionale

Sulla situazione in cui versa il Consorzio Autostrade Siciliane, i segretari di categoria di Ugl e Cub Giovanni Celesti e Filippo Sutera hanno scritto a Fabio Mancuso, presidente della IV Commissione ARS.

“Ill.mo Sig. Presidente IV Commissione ARS -scrivono Celesti e Sutera- le scriventi OO.SS. intendono partecipare le Istituzioni del grave stallo gestionale in cui versano attualmente le Autostrade Siciliane, in atto rette dall’ennesimo commissario ed allegano la lettera-denunzia del 04/06 u.s. 

Se infatti, da un lato, viene disattesa la diffida ANAS affinché l’amministratore pro-tempore si limiti a compiere solo gli atti strettamente necessari per la continuità dell?esercizio e per la sicurezza e l’ordine pubblico, con l’espresso divieto dal compiere atti di straordinaria amministrazione, dall’altro, si impedisce, in ogni modo, pure la ricostituzione degli organi statutari ordinari, estromessi nel 2009. 

Alimentando il vuoto gestionale, potranno evidentemente essere avallate, direttamente od indirettamente, perverse volontà manipolative, che, sebbene estranee ai processi decisionali e di indirizzo dell?azienda, finiranno col sovvertire e piegare ai propri interessi l’ordinamento legale e statutario del CAS.  

Per quanto sopra, scriventi OO.SS. hanno motivo di temere che sono in campo condizionamenti tali da forzare i ristretti poteri-doveri del provvisorio garante del funzionamento del CAS, peraltro, ormai in bancarotta, con conseguenze gravi ed irreparabili per la sicurezza della viabilità e per l’ordine pubblico sui circa 300 Km della rete gestita. 

Si chiede pertanto che l’Ill.mo Presidente voglia disporre specifica audizione sul tema con l’intervento delle scriventi OO.SS., del legale rappresentante pro-tempore e dei soci titolari di quote del fondo sociale dell’Ente”.