Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

16 gennaio 14.30 Non rispetta i domiciliari per investire un compaesano, quarantacinquenne arrestato

Ieri pomeriggio, i Carabinieri di Santo Stefano di Camastra hanno dato esecuzione ad un provvedimento di custodia cautelare in carcere  a carico di un quarantacinquenne, già noto alle forze dell’ordine in quanto responsabile di violazione delle prescrizioni imposte nel periodo di detenzione domiciliare.

Lo scorso 5 dicembre 2012, i militari di Acquedolci, avevano tratto in arresto il prevenuto in quanto resosi responsabile di atti persecutori, lesioni personali aggravate e danneggiamento aggravato (tra cui pedinamenti, minacce verbali anche di morte, danneggiamento di veicoli di proprietà della vittima) nei confronti di un cinquantaduenne dimorante

in un comune del medesimo comprensorio. Reati continuati fino a quando, nell’ottobre scorso, l’aggressore avrebbe provocato un incidente stradale, andando ad impattare con la propria vettura quella della vittima. Per tale motivo, il GIP del Tribunale di Patti aveva emesso nei confronti del prevenuto la misura cautelare degli arresti domiciliari: a seguito delle reiterate violazioni delle prescrizioni imposte nel periodo di detenzione domiciliare,è stato richiesto l’aggravamento della misura cautelare. Il GIP del Tribunale di Patti, concordando con la richiesta di aggravamento della misura cautelare avanzata dalla locale A.G., ha emesso, in aggravamento della precedente misura, un provvedimento di custodia cautelare in carcere.