Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

15 luglio 09.16 Carabinieri, arrestato noto pregiudicato referente del clan Giostra

Messina: arrestate dai Carabinieri tre persone, tra cui il referente del clan “Giostra”, e sequestrato un patrimonio di oltre 1 milione di euro.  

Alle prime ore di questa mattina, i Carabinieri del Comando Provinciale di Messina hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un noto pregiudicato messinese, ritenuto referente di spicco di un clan mafioso cittadino, nonché della moglie e di un altro soggetto ritenuto un prestanome.

Il pregiudicato mafioso è ritenuto responsabile di avere, in concorso con la moglie e con l’altro soggetto, attribuito fittiziamente ai due, al fine di eludere le disposizioni di legge in materia di misure patrimoniali, ed anche al fine di agevolare il gruppo mafioso di riferimento, la titolarità di un’impresa individuale articolata su tre esercizi commerciali nonché e di altra impresa che gestisce un noto stabilimento balneare cittadino.

Con il medesimo provvedimento, il GIP del Tribunale di Messina, su richiesta avanzata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Messina, ha altresì disposto il sequestro preventivo, ai sensi dell’artt. 321 cpp e dell’art. 12 sexies DL 306/1992, di tre unità immobiliari, dei due compendi aziendali, uno dei quali articolato su tre attività commerciali, nonché di un’autovettura di lusso ed un autocarro, tutti ritenuti riconducibili al noto pregiudicato.

L’operazione trae origine da un’attività investigativa avviata nel 2009 a seguito di un arresto operato nei confronti di un pusher locale.

Sono tuttora in corso dettagliate verifiche finalizzate a stabilire il complessivo valore dei beni immobili e mobili sequestrati.