Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

15 gennaio 12.34 Germanà e Coppolino contro la chiusura del Cutroni Zodda

L'ospedale di Barcellona Cutroni Zodda

Chiusura dell’ospedale Cutroni Zodda di Barcellona, la solidarietà di Nino Germanà e Salvatore Coppolino.

“Siamo vicini ed esprimiamo la nostra più totale e incondizionata solidarietà ai cittadini barcellonesi ed a tutti i fruitori della struttura ospedaliera “Cutroni Zodda” di Barcellona -scrivono il deputato ARS del PDl Nino Germanà ed il suo collega di partito, il consigliere provinciale Salvatore Coppolino. Da troppo tempo l’ospedale barcellonese è destinatario di tagli organici e ridimensionamenti effettivi che mettono a dura prova la sua stessa sopravvivenza e la possibilità di offrire servizi tempestivi.

Mentre si assiste ad un esponenziale peggioramento degli standard qualitativi, i cittadini avvertono il disagio e la lontananza da parte delle Istituzioni e dei loro rappresentanti. Il “Cutroni Zodda” ha attraversato vicende alterne ed è stato colpito a più riprese da provvedimenti dannosi ed a causa delle previsioni contenute nel piano di rimodulazione della rete ospedaliera regionale, ad oggi è fortemente compromessa la sua capacità di poter garantire prestazioni basilari, in totale spregio dei cittadini titolari del diritto inalienabile alla salute ai quali non vengono garantite neanche le cure di emergenza-urgenza e di primo soccorso.

Pur condividendo ed auspicando una politica che punta alla razionalizzazione della spesa pubblica ed all’abbattimento degli sprechi, non possiamo

assistere passivamente all’indecoroso spettacolo che si sta consumando nella città di Barcellona, un centro di primo piano dell’ampissima provincia di Messina, le cui strutture però non sono mai state abbastanza valorizzate né tutelate.

Proprio in ragione di questa dolorosa ma purtroppo evidente constatazione, ci preme rassicurare la cittadinanza e l’intera comunità alla quale siamo pronti ad offrire il nostro impegno e la nostra concreta azione dal punto di vista politico-amministrativo.

L’ospedale “Cutroni Zodda” costituisce un importante bacino d’utenza che raccoglie tutti gli abitanti dei piccoli centri limitrofi che da sempre hanno ravvisato in Barcellona un imprescindibile punto di riferimento, ma che oggi purtroppo possono usufruire di servizi carenti e drasticamente ridotti, pagando un prezzo troppo alto per il disinteresse e la scarsa incisività di una classe dirigente distratta.

Siamo a conoscenza delle gravissime criticità riscontrate all’interno della struttura ospedaliera e animati da un profondo spirito di servizio e mossi dall’obbligo di serietà, siamo convinti della necessità di intervenire per ripristinare una condizione di normalità assumendo misure urgenti volte alla salvaguardia ed alla tutela della salute di tutti i cittadini.

Ribadiamo il nostro sostegno ed impegno per dar luogo ad un’azione congiunta finalizzata non solo alla difesa ed al mantenimento del “Cutroni Zodda” ma anche e soprattutto ad un suo potenziamento, certi che insieme riusciremo a superare gli ostacoli ed arginare le ormai inaccettabili carenze che assillano l’ospedale barcellonese”.