Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

14 marzo 07.30 Palazzo Zanca, presentazione dell’opuscolo su Giuseppe Seguenza

Conoscere Giuseppe Seguenza, uomo di scienza e di cultura: è il titolo dell’opuscolo, edito per iniziativa del Liceo scientifico di Messina che porta il nome dell’illustre naturalista, che sarà presentato stamane alle ore 10, nel salone delle Bandiere di Palazzo Zanca. All’appuntamento interverranno la dirigente scolastica del “Seguenza”, prof.ssa Maria Rosaria Mangano; il prof. Vincenzo Caruso, curatore della pubblicazione; la prof.ssa Antonia Messina, docente di petrografia e geologia del cristallino all’Università di Messina; Walter Fucile, ex alunno del liceo Seguenza; il discendente, dott. Luigi Seguenza e l’assessore all’arredo urbano, Elvira Amata. Seguenza, geologo e paleontologo (Messina, 1833-1889), è stato docente di geologia e mineralogia nell’Ateneo peloritano; socio corrispondente dei Lincei (1883). Autore di numerose ricerche geopaleontologiche, con particolare riguardo alle regioni dell’Italia meridionale e della Sicilia, nel 1876 ricevette la medaglia Wollaston, decretatagli dalla Società geologica di Londra per le sue ricerche. Fu anche consigliere comunale dal 1862, vice Presidente del Consiglio Provinciale di Sanità, Presidente dell’Accademia Peloritana e fondatore del Gabinetto Geologico Provinciale. I resti mortali del grande naturalista messinese, noto soprattutto per le sue scoperte nell’ambito delle Scienze della Terra, ma anche appassionato di botanica, si conservano nei sotterranei della Galleria Monumentale del Gran Camposanto di Messina.