Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

14 luglio 10.55 Inquinamento Valle del Mela, Corona sollecita la Regione

“E’ dal 2008 che intervengo con attività ispettive parlamentari denunciando lo stato di allerta per l’abbandono dell’area ad elevato rischio del Mela e del mancato risanamento ambientale”.

Inizia così l’intervento dell’on. Roberto Corona del Pdl nell’audizione di ieri in quarta Commissione “Ambiente e territorio”, presieduta dall’on. Fabio Mancuso e alla presenza dell’assessore Gianmaria Sparma, per discutere sulla realizzazione della centrale a gas di Monforte San Giorgio della Società SNAM.

L’on. Corona ha sollecitato il Governo regionale ad assolvere il proprio dovere sul rischio totale in un’area industrializzata per tutelare l’ambiente, la vita umana e lo sviluppo economico, rappresentando lo stato di disagio sociale della popolazione e del mancato rispetto delle regole economiche e delle leggi di settore che prevedono la bonifica dei siti inquinati.

L’assessore Gianmaria Sparma ha assicurato la commissione legislativa che saranno posti in essere tutti gli adempimenti attuativi della legislazione in materia di valutazione e gestione degli impianti industriali a rischio  per contrastare l’inquinamento atmosferico  e per difendere la qualità dell’area con specifici piani di finanziamento ai fini della tutela della salute e riferendo che, per quanto riguarda la centrale a gas  la Regione non  ha rilasciato le relative autorizzazioni V.A.S e V.I.A.

L’on. Roberto Corona, componente della sottocommissione sanità, si è dichiarato soddisfatto per l’impegno assunto sulle aree a rischio ambientale dall’assessore Sparma ed anche per l’assicurazione relativa all’autorizzazione alla Nebrodi Inerti per il progetto di ampliamento della Cava di San Marco D’Alunzio, che ha chiuso l’attività con il conseguente licenziamento di tutti i lavoratori.