Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

15 luglio 07.30 “ForteCinema2011”, questa sera il film “Koyaanisqatsi”

Per la V edizione di ForteCinema 2011, dedicata al rapporto tra uomo e terra, al Parco ecologico S. Jachiddu di Messina, è in programma il film “Koyaanisqatsi” (“Vita in tumulto” nella lingua amerinda hopi) di Godfrey Reggio questa sera alle 21

Organizza la cooperativa sociale “Scirin”, che gestisce il Parco ecologico in concessione al Comune di Messina

Il biglietto d’ingresso costa 4 euro.

Si tratta di un film singolare e interessante, una vera e propria sinfonia di immagini con la splendida colonna sonora di Philip Glass.

Martedì 19 luglio, alle ore 21, al Parco ecologico S. Jachiddu di Messina, per la rassegna ForteCinema, sarà proiettato il film-documentario di Ermanno Olmi dal titolo “Terra Madre”. Ripercorrendo la straordinaria esperienza degli incontri di Slow Food, organizzati da Carlo Petrini, Olmi mette in scena non solo un fortissimo atto di accusa contro il degrado ambientale e l’impoverimento biologico, cui conduce l’idolatria consumistica e il liberismo più sfrenato, ma anche una toccante dichiarazione d’amore nei confronti della terra e di chi la cura e la rispetta.

Per la IV edizione del ForteTeatroFestival, in programma fino al 28 luglio presso il Parco ecologico S. Jachiddu di Messina, è in cartellone invece lunedì 18 luglio, dalle ore 21, il doppio appuntamento del testo “Erostrato” di Sartre, interpretato da Alessio Bonaffini, e “Twiceme”, perfomance di danza contemporanea di e con Roberta Ricci

Organizza la cooperativa sociale “Scirin”, che gestisce il Parco ecologico in concessione al Comune di Messina, in collaborazione con l’associazione culturale “Il Castello di Sancio Panza”. La direzione artistica è del regista Roberto Bonaventura.

Biglietto d’ingresso 10 € (per chi prenota riduzione del 20%).

Il film

La rassegna cinematografica su ForteCinema, dedicata al rapporto tra uomo e terra, continua venerdì 15 luglio con uno dei film più singolari e interessanti della storia del cinema: “Koyaanisqatsi” (“Vita in tumulto” nella lingua amerinda hopi) di G. Reggio, una vera e propria sinfonia di immagini con la splendida colonna sonora di Philip Glass. Mentre la prima parte del film è dedicata ad una natura selvaggia e maestosa, la seconda ritrae le forme ed i ritmi incalzanti dell’implacabile mobilitazione tecnica della modernità in cui un’umanità ridotta a grande termitaio s’illude di imporre alla terra la sua impronta di ferro e cemento. Particolarmente interessante e decisivo è il passaggio, appena accennato nel film nelle brevi sequenze dedicate ai primi videogames, dall’immaginario meccanico a quello virtuale. L’unico palinsesto testuale è costituito dall’oscura profezia hopi sul destino dell’umanità, che appare in conclusione e che viene iconicamente introdotta dalle lunghissime sequenze del disastro aereo dello Shuttle.

L’appuntamento è per le ore 21 o un po’ prima per chi vuole gustare il pane caldo. Biglietto d’ingresso 4 €.

Gli spettacoli

EROSTRATO

da Sartre

con Alessio Bonaffini

Alessio Bonaffini interpreta in forma di monologo uno dei racconti più duri e inquietanti di Sartre: Erostrato.

TWICEME

di e con Roberta Ricci

performance  di  danza  contemporanea 

Si tratta di un primo studio su quel doppio che si fa avanti prepotentemente dentro di noi, è un viaggio immaginario alla scoperta dei tanti volti all’interno del sé,  corpi che si rapiscono e respingono, movimenti che si accordano e si rifiutano, forme che si intrecciano e si eludono fino a fondersi nuovamente. Le due parti si sfuggono e si cercano, si lasciano intrappolare per poi coesistere, in fondo, persone reali che come opere d’arte in continua evoluzione (perchè incompiute e vive) tentano di esplorarsi e superare un muro che non riusciranno a scavalcare mai, per guardare oltre. 

 Per informazioni e prenotazioni: www.fortesanjachiddu.it, mail info@fortesanjachiddu.it, cell. 349-3285076, 347-3711546. 

“La partecipazione agli eventi che la coop. Scirin, in collaborazione con altre associazioni, organizza al Forte, è un modo per sostenere la gestione del Parco Ecologico S. Jachiddu, che non riceve alcun finanziamento pubblico. Alla biglietteria sarà possibile firmare una petizione di denuncia contro l’amministrazione comunale, che finora non ha garantito la manutenzione e la pulizia delle infrastrutture attinenti al Forte, causando rilevanti difficoltà all’organizzazione degli eventi e notevoli disagi a tutti gli ospiti del Parco. Certi che vogliate sostenerci, in questo difficile momento del nostro ormai decennale impegno di riqualificazione e valorizzazione di uno dei luoghi più belli e rappresentativi della nostra città, contiamo di accogliervi numerosi al Parco”, afferma Sandro Gorgone, presidente della cooperativa sociale “Scirin”, rivolgendosi alla cittadinanza messinese.

Il biglietto d’ingresso 10 €; 8 € per chi prenota al 348.7967879.

Nelle serate del teatro l’appuntamento con il pane caldo e le bevande è dopo lo spettacolo.