Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

14 gennaio 13.53 Entro l’1 marzo le proposte per l’accesso ai contributi per programmi integrati di recupero della città

E’ stato approvato l’avviso pubblico ed il disciplinare per la partecipazione alla selezione pubblica relativi al Bando pubblico per l’accesso ai contributi per i programmi integrati per il recupero e la riqualificazione della città. Per la partecipazione al bando, o per la realizzazione di programmi integrati finalizzati al recupero dell’ambiente urbano, mediante la realizzazione di alloggi sociali e/o il risanamento del patrimonio edilizio esistente, da locare a canone sostenibile, i soggetti economici potranno presentare proposte di programmi integrati per la realizzazione di interventi volti a contrastare i fenomeni di disagio abitativo per categorie sociali “svantaggiate” così come individuate dall’art. 11 della L. 133/2008. Le modalità di partecipazione e la documentazione da presentare potranno essere richieste entro e non oltre il 28 gennaio 2013 solo a mezzo email all’indirizzo programmicomplessi@comune.messina.it. Le proposte, in plico chiuso e sigillato, dovranno pervenire con qualsiasi mezzo entro le ore 10 del 1 febbraio 2013, al Comune di Messina – Ufficio Programmi Complessi – Palazzo della Cultura “Antonello da Messina”, 4° piano – viale Boccetta is. 373. Nello stesso giorno si

procederà all’apertura delle buste pervenute ed all’esame della documentazione. La città di Messina rientra tra i Comuni ad “elevata tensione abitativa” nei quali lo sviluppo di politiche e l’implementazione di strumenti volti ad elimi9nare o mitigare il disagio di soggetti in situazione di disagio abitativo, risulta necessaria per accompagnare percorsi di sviluppo sostenibile del territorio. Nell’ambito del bando l’Amministrazione comunale intende promuovere lo sviluppo di un programma che veda la realizzazione di interventi di riqualificazione del territorio mediante l’insediamento di attività residenziali dedicate ai soggetti svantaggiati ed il potenziamento dei servizi pubblici e privati necessari. Tali interventi non possono prescindere dalla sinergica interazione tra risorse pubbliche e private, siano essere materiali o immateriali, e pertanto con l’avviso l’Amministrazione comunale intende sollecitare, nei soggetti economici, lo sviluppo di idee progetto da sviluppare e candidare al finanziamento a valere sul bando regionale. La migliore idea, che a giudizio dell’Amministrazione comunale consenta di perseguire il massimo punteggio secondo la griglia di valutazione, sarà sviluppata dal soggetto economico scelto unitamente agli Uffici responsabili per costituire la proposta di programma da candidare al finanziamento.