Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

14 febbraio 17.24 Sbarchi, Alfano (IDV): “Maroni cooperi invece di fare lo scaricabarile su Commissione UE”

“Ogni volta che il Ministro Maroni non è in grado di affrontare un problema, piuttosto che ammettere le proprie responsabilità preferisce utilizzare la strategia dello scaricabarile ed inveire contro la Commissione Europea. La Commissaria Malmstrom ha già chiarito che ha tutte le intenzioni di assicurare l’aiuto dell’Ue e che è sorpresa dal diniego ricevuto solo qualche giorno addietro dalla diplomazia italiana, e Maroni nega anche questo. E’ un atteggiamento intollerabile, soprattutto perchè sappiamo benissimo che non è la prima volta che l’Italia rifiuta l’aiuto dell’Ue, dato che nel 2009 il nostro Governo non ha chiesto di avvalersi della riserva di 10 milioni di euro nell’ambito delle misure d’urgenza messe a disposizione dal Fondo europeo per i rifugiati (FER)”.

E’ quanto afferma, in una nota, Sonia Alfano (IdV), membro della Commissione LIBE al Parlamento Europeo, in

relazione allo scontro tra il Ministro Maroni e Bruxelles sui massicci sbarchi di immigrati degli ultimi giorni.

“Un’azione concreta e responsabile da Ministro della Repubblica italiana, sarebbe cooperare con la Commissione per risolvere una questione che non è propagandistica ma che ha importantissimi risvolti in termini di vite umane. Le condizioni del mare dovrebbero cambiare in peggio – sottolinea l’europarlamentare – e questo significa che bisogna ampliare gli sforzi non per cacciare i clandestini ma per evitare che nel Mediterraneo vi sia l’ennesima ecatombe. L’Italia – aggiunge Alfano – ha la presidenza dell’assemblea parlamentare dell’unione per il mediterraneo, e potrebbe mettere all’ordine del giorno della prossima plenaria (3-4 marzo) a Roma, alla quale parteciperò anche io, la questione della situazione del Nord Africa, perchè a questo punto il tema va affrontato con tutti i paesi del Mediterraneo e non solo con gli stati membri dell’UE”.