Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

14 febbraio 15.03 Arrestato per estorsione pregiudicato catanese

Alle prime ore di oggi, a conclusione di una complessa e articolata attività investigativa, i Carabinieri della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto, ed in particolare quelli della Stazione Carabinieri di Fondachelli Fantina e quelli della Stazione Carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Messina su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia del capoluogo peloritano.

A finire in manette Orazio Papa, imprenditore pregiudicato, il quale dovrà rispondere di estorsione aggravata dal metodo mafioso.

In particolare, le indagini dei militari della Compagnia Carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto erano scattate nel mese di novembre 2012 quando, i militari dell’Arma erano intervenuti presso un’azienda agricola ubicata in un comune dell’area barcellonese, dove, ignoti malviventi avevano perpetrato un furto impossessandosi di alcuni mezzi agricoli, tra cui una ruspa ed un bobacat, nonché di diversi attrezzi agricoli.

Immediatamente, i militari della Stazione Carabinieri di Fondachelli Fantina e quelli della Stazione Carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto, operando in stretta sinergia investigativa, hanno dato via ad una complessa attività d’indagine, dalla quale è emerso che il Papa

avrebbe posto in essere una serie di azioni criminose nei confronti del titolare dell’azienda agricola, il quale, al fine di ottenere la restituzione dei mezzi e dell’attrezzatura agricola asportatagli, sarebbe stato vittima di pressanti e quotidiane richieste di danaro.

In particolare, secondo quanto emerso nel corso degli accertamenti dei Carabinieri, la vittima avrebbe dovuto pagare all’estortore la somma contante di 5.000,00 euro, per la restituzione di quanto asportatogli.

Nel corso delle indagini, i Carabinieri hanno così acquisito importanti elementi circa le responsabilità penali del PAPA Orazio, in relazione all’estorsione posta in atto nei confronti dell’imprenditore.

Il GIP del Tribunale di Messina, su richiesta del Magistrato della locale Direzione Distrettuale Antimafia, che ha concordato pienamente con le risultanze emerse dalle indagini dei militari delle Stazioni Carabinieri di Fondachelli Fantina e di Barcellona Pozzo di Gotto, ha così emesso nei giorni scorsi il provvedimento di custodia cautelare in carcere nei confronti del citato Orazio Papa.

Alle prime ore di oggi, pertanto, i Carabinieri della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto, collaborati nelle attività anche dai colleghi della Compagnia Carabinieri di Randazzo (CT), hanno arrestato il citato estortore presso la sua abitazione di Castiglione di Sicilia (CT).