13 febbraio 12.39 Reati ambientali, 3 arresti a Maregrosso

Nei giorni scorsi i Carabinieri della Stazione di Messina Gazzi nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno effettuato un accertamento all’interno di un capannone ubicato nel rione di Maregrosso di Messina, di proprietà di una ditta che si occupa di commercio all’ingrosso di materiali ferrosi, sorprendendo i tre prevenuti mentre stavano effettuando attività di trattamento di rifiuti speciali pericolosi e non, consistenti in rame, ferro, acciaio, e batterie industriali e per auto, in assenza delle prescritte autorizzazioni.
Nella circostanza, i Carabinieri hanno identificato Alberto De Blasi nato a Messina cl. 1987, già noto alle

Forze dell’Ordine, Emanuele Sangregorio, nato a Sassari cl. 1983, incensurato, e Giuseppe Alessi, nato a Messina cl. 1970, operaio, anch’egli già noto alle Forze dell’Ordine, i quali sono stati tratti in arresto per recupero, commercio ed intermediazione di rifiuti speciali pericolosi e non, in assenza di autorizzazione.
L’intera area adibita a deposito che si estende per circa 100 mq., nonché i rifiuti in essa contenuti, sono stati sottoposti a sequestro.
I tre prevenuti, dopo le formalità di rito, sono stati giudicati dal Giudice del Tribunale di Messina nell’udienza che si è tenuta con rito direttissimo, nell’ambito della quale la citata A.G. ha convalidato l’arresto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *