Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

12 settembre 12.27 Il 5 ottobre scade il termine per la presentazione dei progetti di riqualificazione urbana

Con una nota trasmessa ai dirigenti l’ufficio programmi complessi del Comune, l’assessore allo sviluppo economico, Gianfranco Scoglio, ha ricordato la scadenza del 5 ottobre prossimo per le candidature dei progetti per la procedura selettiva per gli Enti Locali, finalizzata alla riqualificazione urbana delle città, cui sono destinati 224 milioni di risorse pubbliche messe a disposizione dal Ministero delle Infrastrutture per il Piano Città (D.L. infrastrutture n. 83/2012 – L. 7/08/2012 n.134). Scoglio nel ricordare che la norma ha previsto la costituzione di un comitato interministeriale per le proposte presentate dagli Enti Locali che saranno ritenute coerenti con le linee guida contenute nel provvedimento, in attesa dell’insediamento del Commissario straordinario, ha auspicato “la redazione di una proposta che, sulla base dei programmi e dei progetti cantierabili di cui l’Ente è dotato, consenta allo stesso di poter partecipare alla selezione. La proposta da sottoporre al Commissario straordinario sarà coerente con gli interventi: Istituzione di una zona a traffico limitato nel quadrilatero Viale Boccetta – Via Garibaldi – Via T. Cannizzaro – Via XXIV Maggio, con inclusione della Via I Settembre e Viale S. Martino. Realizzazione del parcheggio Il Tirone. Riqualificazione con destinazione a botteghe, da destinarsi ad orafi e vecchi mestieri, nel complesso III Ordine dei Francescani all’interno del Tirone. Realizzazione edilizia residenziale destinata a giovani coppie Social – Housing nel quartiere Tirone. Realizzazione del centro direzionale via Don Blasco da destinare a sede del tribunale e servizi territoriali vari, secondo il progetto preliminare (cantierabile a mezzo appalto integrato) selezionato in esito al concorso espletato. Realizzazione della piattaforma logistica in prossimità del nuovo porto di Tremestieri, quale centro di distribuzione delle merci per il centro urbano al fine di evitare il transito del gommato pesante per la distribuzione commerciale”. La cabina di regia per la valutazione e la selezione delle iniziative (prevista dal Dm Infrastrutture del 3 agosto scorso) è stata composta e presentata ufficialmente a Roma lo scorso venerdì 7 settembre; ne fanno parte 11 tecnici in rappresentanza di altri ministeri, più due tecnici di Regioni ed uno in rappresentanza dei Comuni, uno dell’Agenzia del Demanio ed uno di Cassa depositi e prestiti.