Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

12 maggio 07.45 Giro d’Italia, domenica tappa a Messina

Domenica 15, intorno alle 12, la nona tappa “Messina-Etna” del 94° Giro d’Italia, prevede l’attraversamento del territorio comunale, con partenza, non agonistica – di trasferimento, da via Garibaldi, davanti al palazzo Municipale, per proseguire in via Loggia dei Mercanti, via Colombo, piazza Duomo, via I Settembre, via Cesare Battisti (controsenso), via Santa Cecilia, carreggiata ovest del viale San Martino nel tratto compreso tra via S. Cecilia e viale Europa, carreggiata centrale del viale S. Martino tra viale Europa e via Lucania, via Lucania, carreggiata ovest di via Catania tra via Lucania e via S. Cosimo, via Catania tra via S. Cosimo e via Bonsignore, via Consolare Valeria, via Vecchia Comunale, via Consolare Valeria, via Marco Polo fino all’intersezione con via Contesse per la partenza ufficiale, alle 12.40, per proseguire sulla strada statale 114. La tappa, di 169 chilometri, si concluderà a Nicolosi. Per consentire lo svolgimento della manifestazione ciclistica sono state disposte limitazioni viarie: dalle ore 20 di venerdì 13 alle 17 di domenica 15, vigerà il divieto di sosta sul lato est della carreggiata est di via Garibaldi, tra via I Settembre e viale Boccetta; in tutta l’area di largo Minutoli e sul lato est di via C. Battisti, tra via I Settembre e largo S. Giacomo; su entrambi i lati di via S. Camillo, tra via Gasparro e via Garibaldi; su entrambi i lati di via Argentieri, tra via S. Camillo e via Cavalieri della Stella; su entrambi i lati di via Consolato del Mare, tra piazza Antonello e via Garibaldi. Dalle ore 15 di sabato 14 alle 17 di domenica 15 e comunque fino al termine della manifestazione, vigerà il divieto di transito veicolare in via S. Camillo, tra via Gasparro e via Garibaldi; in via Argentieri, tra via S. Camillo e via Cavalieri della Stella; in via Consolato del Mare, tra piazza Antonello e via Garibaldi. Dalle

17 di sabato 14 alle 17 di domenica 15 e comunque fino al termine della manifestazione, vigerà il divieto di transito veicolare nella carreggiata est di via Garibaldi, tra via I Settembre e viale Boccetta, dove saranno chiusi i varchi nello spartitraffico centrale in corrispondenza di largo Minutoli e largo S. Giacomo ed in via C. Battisti, tra via I Settembre e largo S. Giacomo, ad eccezione della corsia riservata che potrà essere utilizzata fino alle 9.30 di domenica 15. Dalle 9.30 di domenica 15 e per tutto il tempo necessario al passaggio della carovana ciclistica, vigerà il divieto di transito veicolare nel controviale nord di Piazza Duomo, tra Corso Cavour e via Università; in via G. Venezian, tra via della Zecca ed il controviale nord di piazza Duomo; in via Lucania, tra via Giolitti ed il viale S. Martino. Dalle ore 14 di sabato 14 alle 17 di domenica sarà istituito il divieto di sosta su entrambi i lati, e dalle 9.30 di domenica anche il divieto di transito, in tutte le strade cittadine che saranno impegnate dal passaggio della carovana ciclistica ed in tutti i tratti di strada di immissione nel circuito di gara. Per motivi di sicurezza ed ordine pubblico è stata disposta, per la giornata di domenica 15, la sospensione dell’attività del mercato della ZIR. Messina, traguardo di otto edizioni precedenti, l’ultima nel 1999, diviene quest’anno partenza per la parentesi isolana, come lo fu nel 2003. La Sicilia e Messina in particolare, proprio nell’edizione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, diventeranno protagonisti di una tappa con arrivo in salita sull’Etna, per una corsa che ospita dal lontano 1930, quando Armando Cougnet, il primo patron del Giro, decise di approdare sull’Isola. Da allora solo in altre dieci occasioni (1949-1954-1961-1976-1986-1989-1999-2003-2008) il Giro vi ha fatto ritorno. Messina, nell’edizione del 2008, fu solo attraversata per tutta la sua lunghezza, dalla carovana del Giro composta, oltre che da corridori, dal seguito di pullman, camper e furgoni; autovetture ufficiali dell’organizzazione e giuria; motociclette per le riprese televisione; vetture e moto della scorta della Polizia stradale.