Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

12 luglio 07.30 Dismissione FS, appello della Cgil per mobilitazione

Nei giorni scorsi la CGIL di Messina ha lanciato l’appello per una mobilitazione contro le politiche del Governo che cancellano gli investimenti per infrastrutture nel mezzogiorno e le conseguenti dismissioni di FS. Un appello nel quale si propone  “una grande protesta con un Manifesto chiaro e condiviso su trasporti e sviluppo, per rivendicare il diritto di un territorio a infrastrutture capaci di supportare le imprese, i servizi e il vivere civile. Per chiedere il diritto ad una terra nella quale i nostri figli possano pensare di costruire il proprio futuro.” All’appello hanno risposto in tanti, singoli cittadini e organizzazioni politiche e sindacali, associazioni, movimenti  e organizzazioni di imprenditori: tra i partiti e movimenti politici: PD – IDV – SEL- FDS – API- VERDI – MPLI; tra le organizzazioni sindacali: UGL – ORSA – CUB – FAST – SAP; tra le organizzazioni datoriali: CONFAPI, LEGACOOP, RETE ITALIA; tra le associazioni: LEGA AUTONOMIE LOCALI – COMITATO PENDOLARI – DIMENSIONE TRASPORTI – ASSOCIAZIONE MESSINA FUTURA – Arcigay Makwan – Circolo politico culturale Enzo Messina – Associazione “L’altra città” – Circoli socialisti – associazione politico culturale W.Tobagi – ADIS – circolo politico culturale Nicola Capria .
Anche in considerazione delle numerose adesioni, la CGIL e i soggetti che hanno via via aderito hanno organizzato per martedì 12 luglio alle ore 17.30, nella saletta commissioni della Provincia regionale, una prima riunione per redigere il Manifesto e organizzare i momenti di mobilitazione. E’ stato costituito anche un gruppo su FACEBOOK, il famoso social network, piazza virtuale di migliaia  di proteste in tutto il mondo. Il gruppo si chiama, neppure a dirlo,  “Mobilitiamo Messina”.