Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

12 giugno 13.48 Amministrative, Capo d’Orlando il comune siciliano con l’affluenza più alta

Alle ore 12, alla prima rilevazione sull’affluenza alle urne, negli 11 comuni siciliani coinvolti nel turno di ballottaggio per l’elezione dei sindaci, hanno votato 27.515 elettori, pari al 10,37% degli aventi diritto.

Alla stessa ora, negli stessi comuni, al primo turno si erano recati alle urne, invece, in 32.395, pari al 12,21%, con un calo complessivo, quindi, dell’1,84%. I dati sono diffusi dal servizio elettorale regionale al quale affluiscono dai Comuni.

Questi i dati di affluenza alle urne, rilevati alle ore 12, negli 11 comuni siciliani che vanno al voto oggi e domani.

Provincia di Agrigento (2): Canicatti’ (10,54%, al primo turno 11,82%) e Favara (7,91%, 10,86%).

Provincia di Catania (1): Ramacca (8,34%, 10,79%).

Provincia di Messina (2): Capo d’Orlando (12,89%, 13,44%) e Patti (11,53%, 12,83%).

Provincia di Palermo (2): Bagheria (11,01%, 13,57%) e Terrasini (9,00%, 12,11%).

Provincia di Ragusa (1): Vittoria (9,60%, 10,42%).

Provincia di Siracusa (2): Lentini (11,89%, 13,01%) e Noto (12,06%, 14,30%).

Provincia di Trapani (1): Campobello di Mazara (11,09%, 13,47%).

Il Comune con la percentuale di affluenza piu’ alta e’ Capo d’Orlando (Messina) con il 12,89%, quello con la piu’ bassa, invece, Favara (Agrigento) con il 7,91%.

La Provincia con la percentuale di affluenza piu’ alta e’ Messina, con il 12,23%, quella con la piu’ bassa Catania con l’8,34%. In nessun Comune c’e’ stato un incremento percentuale rispetto al primo turno, mentre quello con il maggior decremento e’ Terrasini (Palermo) con un -3,11%.

Le urne saranno aperte oggi fino alle 22 e domani dalle 7 alle 15.00. Il prossimo rilevamento dell’affluenza al voto e’ fissato alle ore 19, quello successivo alla chiusura delle urne alle ore 22. Domani unico rilevamento alle 15. Lo scrutinio iniziera’ domani al termine delle operazioni di voto, dopo il riscontro del numero dei votanti e successivamente allo spoglio delle schede dei 4 referendum popolari.