Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Calcio. Il Messina soffre ma vince contro la Lupa: decide un bellissimo gol di Ionut

Lupa - MessinaTorna alla vittoria il Messina e lo fa soffrendo contro la Lupa Castelli Romani: i siciliani sbancano Rieti 1-0 grazie alla rete di Filip Ionut, all’esordio assoluto con la maglia del Messina. Il gol è arrivato all’87’ con un tiro bellissimo da fuori area dell’esterno difensivo, che mette la firma su una vittoria importantissima e che faticava ad arrivare.

Il Messina si presenta a Rieti con alcune novità rispetto alla formazione uscita sconfitta dalla partita casalinga contro la Fidelis Andria. In porta è confermato Berardi, l’unico sufficiente di domenica scorsa. In difesa esordio assoluto per Ionut sulla destra, centrali troviamo Martinelli e De Vito, a sinistra Zanini, con Burzigotti relegato inizialmente in panchina. A centrocampo si ricompone il terzetto “titolare” formato da Giorgione, Baccolo e Fornito, mentre in attacco esordio dal primo minuto per Scardina, ex di turno, ad affiancare gli intoccabili Gustavo e Tavares.

Nella Lupa, ultimissima in classifica, il reparto offensivo è composto da Maiorano, Morbidelli e Roberti.

La prima occasione della partita è del Messina: Fornito recupera palla al limite dell’area di rigore dopo un’azione di calcio d’angolo, prova a piazzarla all’angolino basso ma il portiere Tassi respinge in qualche modo, poi Tavares viene beccato in fuorigioco. Siamo al 7′.

Ancora Messina vicino al gol con Scardina, che servito benissimo di sinistro da Fornito colpisce violentemente di testa, ma Tassi è bravissimo a respingere lateralmente. Siamo al 18′.

Partita meno vivace del previsto alla mezz’ora: la Lupa Castelli prova ad impensierire Berardi con tiri velleitari dalla distanza, mentre il Messina non riesce a creare nitide palle gol, pur avendo il pallino del gioco in mano.

Al 31′ grande occasione per la Lupa: Morbidelli riceve palla al limite dell’area e anticipa De Vito calciando col sinistro, palla di pochissimo alta sopra la traversa grazie alla provvidenziale deviazione di Barardi.

Al 37′ palo di Giorgione: il capitano del Messina fa tutto da solo, prende palla alla trequarti e arriva fin dentro l’area di rigore, ma il suo sinistro si stampa sul legno alla destra del portiere Tassi.

Dopo un minuto di recupero si chiude così il primo tempo: 0-0 tra Lupa Castelli Romani e Messina.

Dopo i primi dieci minuti della ripresa non succede sostanzialmente nulla, sono un’ammonizione per parte: De Gol per la Lupa, Giorgione per il Messina.

Allo scoccare del 63′ cambio per il Messina: fuori Fornito, dentro Barisic. Quattro punte per il Messina.

Grandissima occasione sprecata dalla Lupa: cross dalla sinistra di Carta, la palla passa tutta l’area di rigore e arriva a De Gol, che da ottima posizione non dà prestigio al suo cognome, sparandola in curva.

All’85’ occasione per il Messina: cross di Giorgione dalla sinistra, liscio di Tavares e mancato tocco vincente di Baccolo.

All’87’ il vantaggio del Messina: calcio di punizione di Gustavo dalla trequarti, la palla viene respinta dalla difesa e arriva tra i piedi di Ionut che esplode il destro e batte imparabilmente Tassi. Gran gol e 1-0 per i siciliani.

Al 90′ secondo cambio per il Messina: fuori Scardina, dentro Giuseppe Russo.

Al 93′ ultimo cambio per il Messina: fuori Gustavo, dentro Barilaro.

Termina qui la partita di Rieti: il Messina riesce a battere con fatica la Lupa Castelli Romani grazie alla perla di Ionut, che nel finale ha portato i tre punti alla squadra peloritana. La prossima settimana arriva al San Filippo il Foggia, arrabbiato per il 3-0 subito dall’Andria.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.