Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Calcio. Rocambolesco 2-2 tra Messina e Paganese

Messina PaganeseFinisce 2-2 tra Messina e Paganese. Partita rocambolesca al San Filippo, con il Messina due volte in svantaggio. Nel primo tempo campani in vantaggio con il gol di Carcione, mentre nella ripresa il pareggio di Barisic ed il nuovo vantaggio della Paganese con Deli. Dopo un rigore sbagliato da Tavares il Messina trova il pari con l’autogol di Acampora. Espulsi Baccolo ed Esposito.

Lello Di Napoli è costretto a effettuare qualche cambio: Berardi confermato tra i pali, in difesa troviamo Barilaro a destra e Zanini sorprendentemente a sinistra, con Burzigotti e De Vito centrali. A centrocampo conferme per Baccolo, Fornito e Giorgione, mentre in attacco con Gustavo e Tavares esordisce dal primo minuto il nuovo arrivato Maks Barisic.

Nella Paganese di Grassadonia occhio a Caccavallo e Cunzi, mentre in porta troviamo Vincenzo Marruocco, ex non proprio amato dalla tifoseria peloritana.

La prima sortita offensiva della partita è dei campani e arriva al 2′ con Cunzi, che si accentra dalla sinistra e calcia col destro, facile parata di Berardi.

Risponde il Messina al 7′ con Burzigotti, che su calcio d’angolo di Giorgione colpisce di testa, ma la palla termina di poco fuori alla destra di Marruocco.

Al 9′ ancora Messina con Barisic, che ben servito da Gustavo tira col sinistro dopo un dribbling in area, palla a lato.

Al 20′ il vantaggio della Paganese. Su azione di calcio d’angolo Carcione calcia da fuori area, Berardi imperfetto non riesce a respingere e la palla finisce in rete. 1-0 per i campani.

Al 28′ prova a reagire il Messina: Tavares servito in area appoggia il pallone per l’accorrente Gustavo, ma il sinistro del brasiliano finisce alle stelle da buona posizione.

Preme il Messina: al 31′ ci prova Fornito dalla distanza, devia in angolo Marruocco.

Al 37′ traversa della Paganese con Caccavallo, che su calcio di punizione spiazza Berardi, ma non riesce a trovare lo specchio della porta.

Al 43′ l’occasione più ghiotta del Messina: cross dalla sinistra di Fornito per la testa di Tavares, il portoghese mette la palla all’angolino ma Marruocco con un balzo felino riesce a respingere alla sua destra.

All 44′ ancora Marruocco strepitoso sempre su Tavares, che da due metri non riesce a segnare.

Dopo due minuti di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. Il Messina immeritatamente sotto, non riesce a sfondare il muro di Marruocco. Peloritani in svantaggio con un destro dalla distanza di Carcione e con un Berardi ancora imperfetto.

All’inizio del secondo tempo il pareggio del Messina: Marruocco e Burzigotti litigano in area di rigore, l’azione continua senza interruzioni, Barisic riceve palla e dalla distanza trafigge l’ex portiere del Messina all’angolino basso. 1-1 al 5′ e gran gol dell’ex Milan.

Al 10′ il nuovo vantaggio della Paganese: Caccavallo crossa dalla destra e Deli senza problemi trafigge Berardi. Difesa immobile in tutte le sue componenti. 2-1 per i campani.

Al 13′ primo cambio per il Messina: fuori Barisic, dentro Scardina.

Al 18′ prova a colpire in contropiede la Paganese con Deli, che riceve palla in area e prende il palo alla destra di Berardi, battuto anche in questa circostanza. Difesa completamente da rivedere quella del Messina.

Al 20′ Messina in dieci uomini per l’espulsione di Baccolo, maturato grazie ad un doppio cartellino giallo.

Al 23′ secondo cambio per il Messina: fuori Gustavo, dentro Giuseppe Russo.

Al 27′ calcio di rigore per il Messina: cross di Giorgione e fallo di Esposito su Scardina. Rosso per il difensore campano, ma Tavares sbaglia dagli undici metri. Ristabilita la parità numerica ma ancora 2-1 per la Paganese.

Al 32′ il pareggio del Messina: azione caparbia di Scardina, la palla finisce tra i piedi di Acampora che goffamente mette nella propria porta. 2-2 al San Filippo.

Al 41′ terzo e ultimo cambio per il Messina: fuori Fornito, dentro Genny Russo.

Termina così la partita del San Filippo. Messina e Paganese impattano per 2-2 dopo un secondo tempo ricco di colpi di scena. La prossima settimana il Messina farà visita alla corazzata Matera.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.