Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Calcio. Di Napoli: “Domani un Messina che ha spazzato via un mese grigio”

Foto Antonio Maimone
Foto Antonio Maimone

Sabato alle 17.30 scende in campo nuovamente al San Filippo il Messina, ma stavolta di fronte si troverà di fronte un avversario bel più ostico del modesto Martina Franca: il Benevento di mister Auteri.

I giallorossi campani sono in piena lotta per la promozione in serie B. La conferenza stampa di Di Napoli parte proprio da una considerazione sugli avversari. ”C’è grossa differenza rispetto al Martina, budget e obiettivi sono diversi.

Hanno qualità e giocatori straordinari ma si troveranno davanti un Messina guarito che ha spazzato via un mese grigio di risultati. Siamo convinti di poter fare una buona partita e vogliosi di dimostrare il nostro valore”.

Ma il tecnico dei giallorossi siciliani continua sottolineando il gran passo tenuto dalla sua squadra nonostante il mese di flessione nei risultati. “Abbiamo conquistato 25 punti -ricorda Di Napoli- dato importante considerando la partenza. Ora diamo continuità, acceleriamo e giochiamocela con un avversario che verrà qui a fare la sua partita e portare via il massimo. Sono convinto che loro ci rispettano, sanno che troveranno una squadra che venderà cara la pelle”.

Re Artù ha ben chiaro chi scenderà in campo domani in questa sfida delicata, si riparte con gli stessi uomini che hanno disputato una gara eccellente contro il Martina ma avendo in più un Diogo Tavares a pieno regime e Fornito. Rientra dalla squalifica rimediata contro la Casertana anche Berardi, che per Di Napoli è il titolare indiscusso.

“Fornito è rientrato ad allenarsi con la squadra, ma non ci sarà dall’inizio anche per rispetto verso chi ha fatto una grande prova con il Martina, ma a partita in corso mi darà una grossa mano. Sono contento perché ho alternative anche perdendo Padulano per noie muscolari, dopo la grande partita fatta con il Martina. Poi c’è Gustavo che ha un po’ di febbre, ma ci sarà. In porta Berardi sarebbe pronto a riprendere il suo posto fra i pali, ma ha qualche problema fisico. Ha un problemino al ginocchio, ma è il mio titolare – precisa il mister Di Napoli – e lo sarà sempre”.

Capitolo Parisi che mancherà anche domani. “Parisi non sta benissimo, lo aspettiamo. Ha giocato in condizioni precarie anche per me, gliel’ho chiesto e lui l’ha fatto perché ama Messina e crede in questo progetto“. Inevitabile chiedere al tecnico se senta un po’ di preoccupazione per l’altra partita che il tecnico giallorosso sta giocando e che vale ben più dei classici tre punti. Si definisce preoccupato, ma aggiunge: “Ritengo che i miei avvocati abbiano fatto chiarezza. Credo in loro e nella giustizia sportiva, aspetto serenamente il primo verdetto”

Poi: “A Messina ho fatto tutto per aiutare la città perché c’è un legame particolare e in questo momento sono ancora più convinto della loro vicinanza. Li ringrazio -spiega Re Artù- per i tanti messaggi, Messina è casa mia. Mi fanno sentire più forte, come anche i miei giocatori che non mi hanno fatto pensare a niente. Abbiamo preso prima gli uomini che i calciatori. Ogni tanto mi fanno arrabbiare, ma li devo ringraziare perché mi stanno vicini. Li adoro e loro hanno dimostrato di farlo; sono legato visceralmente a questa città. Grazie”.

A dirigere il match di domani al San Filippo il signor Luca Massimini della sezione di Termoli, coadiuvato dagli assistenti Mauro Galetto di Rovigo e Flavio Zancanaro di Treviso.

Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.